Prima squadra

Ora 2 vittorie. Sperando bastino...

6 punti necessari per sperare di evitare i playout

24.07.2020 23:23

A 180 minuti da fine regilar season la situazione diventa da bollino rosso che più rosso non si può. Il ko di Trapani, più che rimettere in gioco i siciliani, certifica la crisi del Pescara e condanna Andrea Sottil al primo ko da tecnico pescarese dopo 3 pareggi di fila. I playout sono seriamente possibili, anche vincere entrambe le ultime 2 gare potrebbe non bastare. Tra lunedì e venerdì si decide il destino del Delfino, che paradossalmente con una serie di risultati particolari potrebbe retrocedere anche direttamente. Ipotesi malauguratissima e molto difficile, ma da non scartare aritmeticamente. Purtroppo. Ciò che conta adesso è battere il derelitto Livorno, già in somobilitazione eretrocesso da settimane, e poi andare a sbancare Verona, sponda ovviamente Chievo. E non sarà facile, perchè gli scaligeri potrebbero essere ancora dentro la lotta per l'ultimo posto playoff.

Se si dovesse valutare la gara di Trapani, ci sarebbe ben poco per essere ottimisti. Squadra non cattiva ma morbida, incapace di reagire dopo aver preso uno schiaffo e di creare vere occasioni da rete e che deve ringraziare un super Fiorillo se non ha portato a casa un passivo ben più pesante. Un piccolo sunto dei tanti problemi noti di un Pescara che in pochi avrebbero pronosticato ormai prigioniero delle sabbie mobili della classifica. 

L'inferno della C è alle porte, ci sono 2 gare per evitarla ma non dipende tutto più solo dal Pescara. Si spera anche nell'aiuto della Dea Bendata, ma intanto bisogna fare il proprio...

Commenti

L'Acqua&Sapone mette la ciliegina sulla torta nerazzurra
Sottil: "Non è tempo di processi, ma di ricompattarsi"