Prima squadra

Verso il mercato di gennaio: possibili almeno 3 uscite

Brunori, Cisco e Ingelsson in bilico

18.11.2019 00:34

Non ci sarà solo il mercato in entrata a caratterizzare le trattative di gennaio, anche in uscita il Pescara farà qualcosa. Con Borrelli che potrebbe essere ceduto al Parma (ma resterebbe in prestito almeno fino a giugno), le cessioni nella sessione della fase invernale riguarderebbero - condizionale d'obbligo - esclusivamente o principalmente i giocatori che stanno trovando poco spazio. A partire da Matteo Brunori, che con l'arrivo di una nuova punta centrale potrebbe salutare tutti. Il giocatore infatti potrebbe essere ceduto fino a giugno in prestito all'Entella, club che lo ha cercato in estate con molta insistenza provandoci anche nell'ultimo giorno di trattative. Ma invano. Adesso le cose in riva all'Adriatico sono mutate per l'ex Arezzo e sei mesi in Liguria potrebbero giovare al diretto interessato, che avrebbe più spazio, e al club, che potrebbe vedersi rivalutato un capitale tecnico ed economico importante.

Con i rientri di Melegoni e Chichev, poi, a fare la valigia potrebbe essere il corazziere svedese Svante Ingelsson. Il 21enne è in prestito dall’Udinese e finora ha parecchio deluso: possibile quindi che venga rispedito al mittente. C'è poi la strana vicenda Andrea Cisco, con il classe 1998che  ha trovato pochissimo spazio: potrebbe tornare al Sassuolo per essere girato altrove, ma il club d’appartenenza, al momento, vorrebbe mantenere il prestito biennale firmato nel giugno scorso. Il rischio, però, è che un anno in naftalina possa svalutare un giocatore che gli addetti ai lavori reputano di sicuro avvenire. Con il cambio modulo adottato da Zauri, però, le sue chance di giocare - già poche in caso di 4-3-3 - si sono ridotte totalmente. Tra lui e Di Grazia almeno uno andrà via, più facile che sia Cisco a fare la valigia rispetto all'ex catanese che era partito benissimo in campionato ma che adesso sta faticando tremendamente a trovare spazio.

Commenti

Erano “Poveri ma belli". Ma vincenti
Visita a sorpresa di Totti e Ilary a Pescara