Prima squadra

Sebastiani: «Da tempo lavoro per cedere le mie quote. E...»

«Ora voglio solo lasciare il Pescara»

02.12.2021 07:41

Le ultime esternazioni presidenziali sono affidate alle colonne de Il Centro in una breve intervista firmata da Enrico Giancarli, nella quale Daniele Sebastiani tocca 3 temi: la sua posizione, quella di Auteri e la squalifica comminata a Rizzo. 

Ecco le dichiarazioni rilasciate al quotidiano abruzzese

Sviluppi in società:  «A cosa sto pensando? A lasciare la società. Figuratevi se io voglio restare con questo clima che si è creato nei miei confronti. Sapete cosa vi dico? Che già da tempo io stavo lavorando sotto traccia per cedere le mie quote a persone serie ed affidabili. Ma dopo quanto visto domenica mi aspetto che i tifosi che chiedono a gran voce un mio passo indietro si presentino con una proposta concreta. Ribadisco: ci vogliono persone in grado di mettere le firme e che garantiscano un futuro al Pescara». Ma lei ha novità in merito? «Nulla, però in silenzio già stavo lavorando per trovare degli acquirenti».

Posizione Auteri: «Lo ripeto e lo sottolineo: in questo momento ogni tipo di valutazione tecnica, da Auteri al mercato, è l’ultimo dei miei pensieri. Per me il mister resta». È proprio sicuro che non si farà niente dal punto di vista tecnico? «Quante volte lo devo ripetere? È l’ultimo dei miei pensieri. Oddo? Per me resta Auteri. Massimo è un tecnico sotto contratto con il Pescara ma io non ho intenzione di fare nulla dopo quello che è successo domenica». 

Questione Rizzo: «Non faremo nessun ricorso», afferma il presidente Daniele Sebastiani, «anzi, per Rizzo ci sarà una multa perché certi comportamenti non possono essere tollerati. Non si dimostra in questo modo la grinta e l’attaccamento alla maglia. La società non può tollerare certi comportamenti e la multa sarà importante». 

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Matteassi: "A Grosseto sarà una battaglia. Su Auteri e il momento dico..."