Prima squadra

Il Delfino va a Silvi? C'è "l'apertura" del sindaco

Parla Scordella

23.12.2020 07:30

Il Pescara guarda oltre il Poggio, magari non per lasciare la struttura di De Cecco ma per averne un'altra da utilizzare per prima squadra e giovanili? Sì, e oltre a Montesilvano c'è l'ipotesi Silvi

Lunedi 28 dicembre a mezzogiorno, scadrà il termine per la partecipazione al bando di gara telematica per l’affidamento della gestione dello stadio comunale “Ughetto Di Febo” pubblicato il 27 novembre. Il bando è stato redatto dal Servizio Sport del Comune in piena sintonia con quanto stabilito nel regolamento approvato con deliberazione del Consiglio comunale. “Il consiglio comunale tenutosi il 18 febbraio 2019 – ha detto il sindaco Andrea Scordella – nell’approvare il regolamento sulla concessione dell’uso e della gestione degli impianti sportivi dichiarò la difficoltà che l’ente aveva, sotto il profilo pratico gestionale e sotto quello strettamente economico, di gestire direttamente l’impianto sportivo di via Leonardo da Vinci che comprende anche il campo sportivo. Nell’articolo 12 del capitolato di appalto – ha precisato il sindaco Scordella – abbiamo stabilito che l’uso dell’impianto deve essere concesso, con le tariffe stabilite e approvate dalla giunta comunale, prioritariamente a società o associazioni sportive che abbiano sede legale e operativa nel territorio comunale, così come previsto nel Regolamento. Questa è una delle condizioni principali che l’amministrazione ha posto per l’assegnazione della gestione dell’impianto sportivo. E’ fuori dubbio – ha aggiunto il sindaco Scordella – che non è possibile fare discriminazioni o porre veti poiché si tratta pur sempre di una gara telematica pubblica alla quale tutti possono partecipare. Certo, per quanto ci riguarda saremmo ben lieti se a partecipare al bando e ad aggiudicarsi la gara fossero società sportive di Silvi. Così come siamo onorati del fatto che una società sportiva a valenza nazionale come la Pescara Calcio abbia fatto un sopralluogo per visionare l’impianto, e che potrebbe essere interessata a partecipare alla gara di appalto. Tutto il resto che in questi giorni si va leggendo sui social – ha concluso il sindaco Scordella – è frutto di fantasia e di gratuite illazioni che non hanno alcun riscontro nella realtà dei fatti. L’amministrazione sta operando in piena trasparenza nel rispetto della legge, delle disposizioni contenute nel regolamento comunale e tenendo nella massima considerazione le esigenze delle società sportive cittadine”.

Per l’esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria del Fosso Concio è stata individuata la ditta Agros di Atri, con determina del funzionario responsabile dell’Area Manutenzioni e Patrimonio, Carlo Durante. L’individuazione della ditta appaltatrice e l’affidamento diretto è stato possibile poiché la spesa prevista per l’intervento non supera i 40.000 euro. Peraltro, si tratta di un intervento urgente in considerazione del fatto che la foce del torrente presenta una folta vegetazione e l’accumulo di notevoli quantità di fanghi e detriti portati dalle abbondanti piogge dei mesi scorsi che, in caso di precipitazioni atmosferiche, potrebbero creare problemi e inondazione delle zone circostanti. “Stiamo intervenendo con un pò di ritardo – ha detto l’assessore Gianpaolo Lella – a causa dei soliti motivi di carattere burocratico. Il Servizio Manutenzioni ha pianificato un intervento che comprende azioni sia alla foce del torrente che sulla parte ovest dove la si è formata una pericolosa folta vegetazione. Nei prossimi giorni, compatibilmente con le festività natalizie, la Agros inizierà i lavori con ruspe, bobcat, miniescavatore e camion. La spesa preventivata è di 19.000 euro, oltre l’IVA”.

Da Metronews24

Commenti

Mercato: tra vecchi obiettivi e possibili ritorni
Il Pescara cerca la seconda vittoria di fila