Prima squadra

Sebastiani: "Radrizzani? Assolutamente no, ho un discorso aperto con altri imprenditori..”

"Il mercato? Prima dobbiamo concentrarci sulle cessioni, poi penseremo a migliorare l’organico"

22.12.2021 21:04

Il presidente Daniele Sebastiani è tornato a parlare nel post Ancona-Pescara (1-1) e lo ha fatto ai microfoni di Rete 8. 

Sulla gara e sul percorso in campionato. “sono contento di come è andata, è stata una bellissima partita, giocata bene da entrambi, risultato giusto anche se condizionato dal fatto che abbiamo giocato con tante ammonizioni addosso. Fa parte del gioco, il nostro primo tempo è stato bellissimo ma l'Ancona non è stato da meno. Risultato giusto. Ho fatto i complimenti a Colavitto perchè l'Ancona gioca bene e con intensità. Il mese e mezzo nero? E' successo che tutti quanti noi ci dobbiamo fare i fatti nostri perchè quando hai un allenatore bravo e capace quando non arriva un risultato bisogna stare zitti e pedalare. In un certo momento abbiamo messo in testa al mister tremila cose e si è fatto condizionare. Il mister ha il suo credo, il gruppo lo segue e si vede”. 

Sul mercato: “Le linee guide sono le uscite, non abbiamo posti in lista e non mi posso permettere di tenere giocatori fuori lista, e contestualmente faremo le entrate. Il direttore, il mister ed io vedremo il da farsi”

Sulla cessione della società: “Radrizzani? Assolutamente no, smentisco categoricamente. Non lo conosco e non ho mai avuto rapporti con lui, non vorrei che qualcuno potesse pensare che noi abbiamo messo in giro la voce… Chi è interessato allora? C'è tanta riservatezza, ci sarà un percorso e speriamo che vada a buon fine. E' giusto che a Pescara ci sia un ricambio e gente nuova, persone serie e capaci di portare avanti un progetto di 12 anni. In questi 12 anni credo che, al di là delle gioie e delle amarezze di campo, nessuno possa dire mezza parola a questa società.E' giusto che a Pescara ci sia un ricambio e gente nuova, persone serie e capaci di portare avanti un progetto di 12 anni. C'è la volontà mia di andare via e c'è l'interesse di qualcuno importante, di certo non mi metterò di traverso per l'aspetto economico. Per me è importante dare continuità e lasciare la squadra in buone mani.  Le 4 risate? Ve le farò fare,non vi preoccupate. Quando andrò via da Pescara scriverò un libro, ma poi parecchie persone dovranno nascondersi”. 

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Che peccato, Pescara! La Supercoppa va al Falconara