Basket

L'Amatori vince il derby di Pescara e chiude imbattuta il girone d'andata

9 su 9: straripanti i pescaresi di coach Castorina

13.12.2021 09:42

L'Amatori Pescara fa il vuoto. Con la vittoria nel derby dannunziano (72-67), i biancorossi chiudono il girone d'andata da imbattuti, allungano il distacco sulle seconde a 6 punti e fanno 9 vittorie in 9 partite. Semplicemente strepitosi!

La gara. Per la palla a due coach Renato Castorina sceglie il consueto quintetto base, quello composto dagli esterni Serroni e Kordis, da Di Salvia in cabina di regia e dal tandem Pichi-Dondur sotto le plance. L'inizio è punto a punto, con entrambe le squadre contratte. Si sente la tensione, su ambedue i fronti, e dunque la gara è tirata. Scavallata metà tempino, però, la squadra di coach Vanoncini scappa sul + 5 (6-11 dopo 6'30'' di gioco), sfruttando una fluidità offensiva che l'Amatori stenta ancora a trovare. I blu sono più reattivi, commettono meno errori e sulle seconde palle riescono a far male: inevitabile andare al secondo tempino sotto nel punteggio (14-23). Il copione del secondo tempino è diverso da quello dei primi 10 minuti, almeno in avvio. C'è Raicevic in campo dal finale di primo quarto nei biancorossi e poi c'è spazio anche per Eliseo in regia. Serroni non riesce a trovare la via del canestro e le trame offensive Amatori ne risentono, anche perchè i compagni faticano a bucare le maglie della difesa blu, ma poi sale in cattedra Kordis che trascina comunque la squadra di coach Castorina sul -1, prima di due triple di Capitanelli ad ampliare di nuovo le distanze. I blu tornano così avanti di 6 lunghezze, ma l'Amatori non si scompone, continua a giocare con ardore e con la tripla di Serroni trova la parità a 1' dall'intervallo. Lo stesso super Antonio dalla lunetta firma il primo vantaggio dopo un tecnico comminato a Di Diomede, ma palla in mano a 6'' dalla fine l'Amatori sbaglia la rimessa e regala a Del Sole i punti più facili della serata che mandano le squadre al riposo sul 37-36 per gli uomini di Vanoncini. 

Il terzo quarto è altrettanto avvincente e combattuto. Serroni firma il +3 in avvio con una giocata da urlo, arresto-piede perno-tiro in allontanamento a beffare i lunghi avversari, poi in rapida successione tripla e palla rubata che fa esplodere il PalaElettra. L'Amatori allunga anche di 9 lunghezze, mostrando basket bello e concreto contro un avversario comunque pimpante e pienamente in partita, che prova a restare attaccato nel punteggio sfruttando essenzialmente gli errori dei biancorossi (come in una transizione 3 vs 1 che si trasforma in canestro subito per una palla persa banalmente). I blu tornano quindi a -2 all'ultimo giro d'orologio ma l'ultimo possesso regala grazie a Pichi (2 punti e rimbalzo difensivo d'oro) il 53-49 col quale si chiudono i primi 30' di gioco. L'ultimo tempino regolamentare si apre con una super stoppata di Dondur a Grosso in penetrazione e con una tripla più libero aggiuntivo per un Serroni on fire, che poi buca ancroa la retina dall'arco per il +9 (62-53). I biancorossi lottando con un ardore incredibile su ogni pallone, mettendo in campo tanta voglia e altrettanta grinta. I blu hanno il merito di non scomporsi e di provare a rispondere colpo su colpo, anche come contenuto agonistico. Caridà si carica i compagni sulle spalle e li porta sul -3, Capitanelli fornisce il suo contributo e a 2' dalla sirena è tutto aperto. Ogni possesso diventa una battaglia ancor più aspra ma è l'Amatori a trionfare alla sirena, suggellando la vittoria ai liberi. Finisce 72-67, nel tripudio del popolo biancorosso


 

Amatori Pescara – Pescara BK 72-67

Progressivi: 14-23, 36-37, 53-49

Amatori Pescara: Di Salvia 4, Serroni 19, Kordis 21, Pichi 6, Dondur 16, Raicevic 5, Di Donato, Eliseo 1, Peres ne, Pietrantoni ne, Antonini ne, Silveri ne. All. Castorina. Vice all: di Iorio. Ass. Di Nardo
 

Pescara Bk: Caridà 26, Di Diomede 7, Masciopinto, Pucci 2, Fasciocco 5, Capitanelli 12, Del Sole 10, Grosso 5, Perella, Seye ne, Del Principe ne, Traorè ne. All.: Vanoncini. 

Arbitri: Palmiro Pisetta di Roseto degli Abruzzi (TE) e Andrea Marianetti di San Giovanni Teatino (CH).

Commenti

Video - L'addio di Leo Junior al calcio (a Pescara)
Ci sarebbero possibili acquirenti per il Pescara