Altri sport

C'è tanto Abruzzo nel rosa di Jai Hindley, il vincitore del Giro 2022

Cresciuto ciclisticamente da noi, ha trionfato sul Blockhaus

29.05.2022 17:03

Lo chiamano l'"Australiano d'Abruzzo", a ragione. E non perchè ha vinto il tappone abruzzese del Giro 2022, quello con l'arrivo sul Blockhaus. Cosa che già di suo ci rende Jai Hindley, campione nato dall'altra parte del mondo, certamente simpatico. Chiamano così il trionfatore del Giro 2022 perchè Jai Hindley ciclisticamente è cresciuto in Abruzzo, portato qui giovanissimo dall'icona del pedale nostrano Umberto Di Giuseppe col suo storico team Aran Cucine. Di lui vi parlammo nel 2020, titolando proprio “L'australiano d'Abruzzo”, l'articolo, quando questo giovanotto è arrivato secondo nella kermesse rosa rinviata a ottobre causa pandemia Covid. Nel 2015 ha corso e vissuto in Abruzzo e basta scorrere il suo profilo Instagram per capire quanto questo campione classe 1996 sia innamorato dell'Abruzzo. Foto a Ripa Teatina sotto la statua di Rocky Marciano, al Pontile della Sirena a Francavilla, i paesaggi d'Abruzzo e tanti altri attestati di stima e d'amore verso quella regione che lo ha accolto da sconosciuta promessa e ora ne celebra la grande impresa. Primo australiano a vincere un Giro d'Italia, due anni dopo la delusione del secondo posto nel 2020

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Sebastiani: "A breve è certo che ci saranno ingressi in società"