Prima squadra

Ancora un ko all'Adriatico: #PescaraPicerno 0-1

L'ultima del 2022 in casa è andata così...

18.12.2022 12:13

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - 
Troppo brutto per essere vero: il Pescara chiude il 2022 casalingo ed il girone d’andata con un k.o. contro il Picerno dell’ex Dettori. All’Adriatico i lucani passano per 0-1 grazie al rigore trasformato nella ripresa da D’Angelo. Biancazzurri mai pericolosi dalle parti del portiere Crespi.
LA GARA: Colombo conferma l’11 visto a Monopoli: unica eccezione Sommariva in porta al posto dell’infortunato Plizzari (lussazione alla spalla). A centrocampo non al meglio Kraja c’è di nuovo Aloi mentre in attacco ancora Vergani con Desogus e Cuppone.
Il Picerno del tecnico Longo, reduce da ben 7 risultati utili consecutivi (4 vittorie e 3 pareggi) si presenta all’Adriatico (spalti vuoti causa maltempo e orario del match) con il 4-2-3-1 con l’ex Dettori a centrocampo. In avanti Setola, Kouda e D’Angelo alle spalle di Diop unica punta con Reginaldo in panchina. Arbitra Di Francesco della sezione di Ostia Lido. Prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare la scomparsa di Sinisa Mihajlovic, ex calciatore e allenatore. 
Primi 14 minuti di gioco con molto possesso palla con una fase di studio da entrambe le squadre. Al 21’ l’arbitro assegna un calcio di punizione al Picerno: batte Dettori, pallone sul secondo palo che termina sul fondo. 
Al 34’ errore di Milani, recupero di D’Angelo dal limite dell’area che calcia malissimo mandando la sfera sul fondo. due minuti dopo Setola viene ammonito dal direttore di gara per un fallo su Mora, calcio di punizione a favore del Pescara: batte Aloi sul primo palo per Cuppone, pallone sull’esterno della rete. Al 40’ la prima occasione della partita per il Pescara: Vergani apre sulla sinistra per Desogus, entra in area di rigore calciando a giro all’incrocio del primo palo, pallone sopra la porta difesa da Crespi. 
Dopo un minuto di recupero terminano i primi 45 minuti di gioco: 0-0 tra Pescara e Picerno, fin qui bruttissima partita dei biancazzurri che non sono mai stati pericolosi tra le parti di Crespi. Unico tiro è di Desogus.
Nella ripresa Cuppone mette un cross basso in area di rigore per Vergani che calcia un rigore in movimento, pallone che termina sopra la porta. al 53’ cross dalla destra di Cancellotti in mezzo per il colpo di testa di Vergani che termina alla sinistra del portiere Crespi.  Due minuti dopo primo cambio per mister Colombo: dentro Delle Monache per Cuppone. 
Al 59’ calcio d’angolo battuto dalla sinistra per il Pescara, con Mora che mette un pallone al limite dell’area per Aloi che si coordina mandando la sfera fuori. 
Al 61’ l’arbitro assegna un calcio di rigore a favore del Picerno a causa di un fallo di Delle Monache su D’Angelo. Dal dischetto va lo stesso D’Angelo che spiazza centralmente Sommariva: 0-1.
Al 75’ tre cambi per Colombo: dentro Lescano, Crescenzi e Kolaj per Vergani, Cancellotti e Desogus. All’87’ Tupta, subentrato a Gyabuaa, carica il destro dal limite dell’area, pallone che sfiora il palo alla sinistra di Crespi. All’89’ cross di Boben per il colpo di testa di Brosco ad anticipare il portiere Crespi, sfera salvata sulla linea dalla retroguardia lucana. Un minuto dopo di nuovo Tupta, questa volta su punizione, con il pallone sopra la traversa. dopo 5 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del match con il Pescara che cade contro il Picerno.
TABELLINO
PESCARA-PICERNO 0-1
MARCATORI: 63’ D’Angelo su rigore (PI)
PESCARA (4-3-3): Sommariva; Milani, Boben, Brosco, Cancellotti (75’Crescenzi); Gyabuaa (64’ Tupta), Mora, Aloi; Vergani (75’ Lescano), Desogus (75’ Kolaj), Cuppone (55’ Delle Monache); All. Colombo
PICERNO (4-2-3-1): Crespi; Pagliai (72’ Santarcangelo), De Franco, Garcia, Guerra; Dettori (88’Finizio), De Cristofaro; Setola (79’ Novella), Kouda, D’Angelo; Diop (79’Gerardi); All. Longo
AMMONITI: Setola, Allegretto (PI), Gyabuaa, Crescenzi (PE)
ESPULSI
ARBITRO: Di Francesco della sezione di Ostia Lido
ASSISTENTI: Maurizio Barbiero di Campo
basso e Marco Pilleri di Cagliari 
IV UOMO: Gianluca Renzi di Pesaro

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Colloquio Sebastiani - Delli Carri a caldo nel post ko