Prima squadra

Almeno 6 arrivi prima della partenza per il ritiro

Il punto sul mercato

Redazione Ps24
02.07.2021 00:01

A CURA DELLA REDAZIONE CON IL CONTRIBUTO DI MATTEO SBORGIA - L'obiettivo dichiarato è quello di riuscire a completare almeno 6 innesti prima della partenza per il ritiro di Palana. Un centravanti, almeno un esterno offensivo e uno difensivo, due centrali per la retroguardia e un centrocampista: sono questi gli obiettivi primari in entrata. Poi, una volta snellito l'organico dagli esuberi, si procederà con gli altri acquisti.

In difesa, con Drudi ormai quasi certo della permanenza e con Balzano che a breve rinnoverà, i fari sono puntati sul monzese Negro. E' lui l'obiettivo più facilmente centrabile per il Pescara e l'arrivo non dovrebbe tardare a concretizzarsi. Poi uno tra Piana, Scognamillo, Monaco, Illanes, Carillo e Pergreffi (il modenese appare ora il più lontano): da questo lotto dovrebbe uscire il nome che con Drudi e Negro formerà il trio titolare della retroguardia di Auteri. Su Luca Piana, in realtà, i biancazzurri non hanno fatto ancora passi avanti e devono vedersela con il Foggia di Zeman ,come peraltro già scritto da noi. Occhio anche al pressing di Gubbio e Potenza che stanno intensificando i contatti con l’entourage del giocatore con l’intenzione chiara di anticipare la concorrenza.

Per la corsia destra potrebbe esserci Libutti. Il giocatore ha ancora un anno di contratto con la Reggiana e sembra che i biancazzurri non si siano fatti vivi per ora. Tuttavia lo scenario potrebbe mutare in caso di acquisto da parte dei granata di Guglielmotti che piace anche al Delfino. Se ciò si verificasse, non sarebbe utopistico pensare ad un trasferimento di Libutti in riva all’Adriatico visto che gioca a destra proprio come l’ex Renate. Il classe 2001 Francesco Donati dell'Empoli, fresco di Scudetto Primavera coi toscani, potrebbe essere l'uomo giusto per la panchina.

In mediana, tra Maita e De Risio spunta Francesco Salandria della Viterbese. Piace anche a Catanzaro e Foggia ma il presidente Marco Romano lo vorrebbe trattenere alla sua corte. Il nome caldissimo è quello di Giovanni Di Noia, centrocampista del Perugia che non rientra nei piani degli umbri dopo la promozione in Serie B. Secondo il Corriere dell'Umbria l'affare è addirittura in chiusura dopo un contatto diretto Santopadre-Sebastiani. La dirigenza umbra, da noi contattata, si è dimostrata più cauta. I contatti con il uso entourage - che cura anche gli interessi di Lorenzo Pinzauti, accostato al Pescara ma non nel radar biancazzurro - ci risultano frequenti. Per il monzese Armellino è stato confermato l'interesse pescarese: con il club brianzolo qualche affare si farà.

In avanti il sogno Pandolfi potrebbe restare tale, come l'altro obiettivo che risponde al nome di Gliozzi. Secondo fonti qualificate da noi consultate, infatti, l'attaccante ex Brescia pare destinato a rimanere alla Turris o a far ritorno in cadetteria. Mamadou Tounkara della Viterbese non sembra poter essere la punta di complemento voluta da Auteri. Secondo Il Centro Fischnaller e Simeri sono valutati dagli uomini mercato pescaresi. Per l'esterno da prendere prima di tutti, il nome cerchiato in rosso resta quello di D'Ursi

Come anticipato, il Monopoli ha già avviato i discorsi con il Pescara per riavere Bunino, che ha fatto benissimo negli ultimi mesi. Il club biancoverde vorrebbe tesserarlo a titolo definitivo e il Delfino non ha problemi a lasciarlo partire. Il Pineto si è fatto vivo per avere in prestito Blanuta, ma il giocatore piace anche a club di categoria superiore (Atalanta) e potrebbe comunque restare in organico con Auteri.

Commenti

Il punto sulla pallanuoto pescarese
Ogan Pescara ufficialmente iscritta all'A2