Prima squadra

Grassadonia: "Il percorso è in salita. Abbiamo bisogno di vincere"

Verso Vicenza-Pescara, la vigilia del tecnico biancazzurro

Redazione Ps24
19.03.2021 13:10

Si torna già in campo. Domani alle 14, al Menti, il Pescara affronta il Vicenza in una gara assolutamente fondamentale per il rush finale di stagione e per le residue speranze salvezza del Delfino.

Prima della partenza per il Veneto, mister Gianluca Grassadonia ha incontrato la stampa nella consueta conferenza via Zoom. Ecco le sue parole:

“Il ko di martedì è stata una brutta botta, il primo tempo non è stato buono mentre nel secondo abbiamo meritato più dell'Ascoli. Non abbiamo rischiato mai anche in 10, dispiace prendere 3 gol a difesa schierata. A Pordenone con il 4-3-3 la squadra aveva fatto benissimo, non è andato bene con l'Ascoli. Ripartiamo dal secondo tempo, cercando di evitare gli errori che ci hanno fatto pagare dazio. Tornare al 3-5-2? Drudi è tornato ad allenarsi ieri, la sua presenza ci permette di cambiare. Dobbiamo fare di più, vale per tutti. Il nostro percorso è in salita, dobbiamo fare di più, aumentando il giro dei motori e la nostra attenzione. Per condizione, atteggiamento e peso specifico metterò chi starà meglio. Dobbiamo avere equilibrio prima di tutto e spingere in allenamento credendo in quello che si fa. Ci siamo parlati molto mercoledì, c'è stato anche il presidente e le sue parole ci hanno caricato ancora di più. Abbiamo commesso errori gravi nei gol subiti a difesa schierata, gol inammissibili da prendere dopo una prestazione fatta con orgoglio grande e con un uomo in meno, negli allenamenti abbiamo lavorato molto e bene. Abbiamo bisogno di vincere e di fare la prestazione. Martedì eravamo troppo compressi mentalmente e poco lucidi, abbiamo sentito il peso della gara. Ma adesso non c'è più tanto tempo. Ceter? Non ha i 90 minuti nelle gambe, deciderò domani se metterlo dall'inizio o a gara in corsa. Tutti si chiedono perchè una rosa come la nostra si trova in questa situazione, se lo è chiesto anche Di Carlo in conferenza stampa. Dobbiamo dare di più e dobbiamo darlo fino alla fine. Devono crescere attenzione, concentrazione e fame di volere il risultato. Oggi questa squadra con il 3-5-2 può permettersi un centrocampista di qualità, con il 4-3-3 non puoi avere un interno di qualità perchè non abbiamo tempo di recuperare. Noi dobbiamo andare oltre, dobbiamo giocare la partita per vincerla evidtando di prendere gol assurdi come martedì. Il Vicenza? Segna tanto su palla inattiva, ma ne prende anche parecchi su quelle situazioni. Mi aspetto tanto dal punto di vista della rabbia agonistica della mia squadra, soprattutto dopo martedì. Sottil dice che è stata una vittoria meritatissima, per me la mia squadra è stata meglio anche in 10 uomini dell'Ascoli”

Commenti

Gli Azzurri del ciclismo paralimpico tornano in Abruzzo
VIDEO - Grassadonia: "Dobbiamo giocare solo per vincere"