Prima squadra

I giorni di Merola. Lescano in standby

Si entrano nei giorni caldi della sessione invernale di mercato

17.01.2023 10:03

E' iniziata una settimana decisiva per il mercato del Pescara. A stretto giro può arrivare la fumata bianca per Davide Merola, l'esterno offensivo individuato per innalzare il tasso qualitativo del reparto. Lo stallo per Ricci e Ciciretti, affari concretizzabili eventualmente solo a fine sessione, ha portato il Delfino a rompere gli indugi e a stringere per il giocatore del Cosenza. Restano da limare alcuni dettagli e capire la formula del trafserimento: Delli Carri vuole un arrivo a titolo definitivo, da capire se immediato o via obbligo di riscatto a fine stagione Nelle ultime ore si è fatto sotto il Vicenza, concorrente pericoloso che però al momento è dietro il Delfino nello sprint. Un altro esterno è possibile solo in caso di cessione di Kolaj: l'uomo individuato è Morachioli del Renate. Si attendono poi sviluppi su Lescano. Il giocatore è appetito da molti club, ma nessuno riesce ancora a portare la zampata vincente perchè il Pescara vuole monetizzare dalla sua cessione. La FeralpiSalò ha preso Butic e si è defilata, come il Crotone che ad ora è la squadra Regina del mercato in C, restano in ballo il Padova, la meta più gradita dal giocatore, la Reggiana ed il Foggia. I granata puntano l'argentino, ma prima devono cedere Montalto che condivide con l'argentino l'entourage ma è escluso uno scambio. Può dunque essere operazione solo da ultimi giorni di mercato, in caso vadano a dama più pedine. I rossoneri pugliesi, invece, nei giorni scorsi hanno parlato col Pescara di più giocatori (Vutahj, Di Pasquale ed Ingrosso) ma imbastire una maxi operazione è assai complicato e dunque si ragiona su singole trattative. Tupta, a dicembre dato in uscita sicura, complice il caso Lescano ha scalato le gerarchie e non lascerà Pescara. “Ora qui sto bene, non ho parlato con nessuno”, ha detto il giocatore in tv. “Io mi allenavo al massimo anche quando non giocavo mai”. L'Avellino ci prova per Dionisi e Tounkara: se arrivassero entrambi, oltre a Murano potrebbe uscire Gambale che piace a Delli Carri. A centrocampo si attende sempre il via libera per Iannoni. Il muro del Perugia sembra destinato a sgretolarsi prima o poi, ma intanto ci si cautela sondando le alternative. La prima è Lorenzo Lonardi della Virtus Verona, che ha il contratto in scadenza a fine giugno. Delli Carri ha un doppio piano di azione: provare a prenderlo subito con un minimo indennizzo o metterlo sotto contratto da svincolato in estate. Cera anche una suggestiva idea Buchel, che ha chiesto la cessione all'Ascoli come confermato in conferenza stampa da mister Bucchi. Ma prende tanti soldi e la cosa non è un ostacolo superabile, al netto del fatto che il giocatore ha parecchio mercato con la Spal in pole netta. Dunque è ipotesi totalmente da scartare. Secondo Il Centro il Delfino è anche sul pisano Tramoni e Girelli del Lecco. Su Saccani ora c'è il Gubbio, più avanti di Mantova e Trento nella corsa al terzino di proprietà Sassuolo e in uscita dal Delfino. Gabriele Bellodi è l'ultima idea per la difesa, secondo quanto appurato da PS24. La vera sorpresa del mercato pescarese però può arrivare dal Portogallo (LEGGI QUI) e si tratta di una nuova scommessa dopo quella che risponde al nome di Mesik. Il Notaresco intanto ha comunicato l'ingaggio del terzino classe 2004 Francesco Colazzilli, che ha disputato la prima parte di stagione con la Primavera del Pescara dopo esser cresciuto nel settore giovanile della stessa società biancazzurra

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Mister Colombo chiede coraggio ai suoi. "E sul mercato dico.."