Prima squadra

Mercato Pescara: il punto sull'attacco

Due possibili innesti a fronte di almeno 2 cessioni

16.12.2022 11:05

Iniziano a delinearsi idee e strategie del Pescara per il mercato di gennaio. A poco più di due settimane dall'inizio della sessione, i fari sono puntati su centrocampo e attacco.

 Il reparto offensivo verrà corroborato da almeno un elemento di spessore, forse due se oltre a Lubomir Tupta (che piace parecchio all'Alessandria) dovesse fare la valigia anche Aristidi Kolaj, finora deludente sia quando è stato impiegato da titolare sia da subentrante. Blindato Cuppone, che ha parecchi estimatori in serie B, in entrata il sogno, nemmeno tanto nascosto, del presidente Daniele Sebastiani risponde al nome di Samuele Spalluto, centravanti di proprietà Fiorentina ora in prestito alla Ternana. Punta centrale dal gran fisico, dopo la grande stagione di Gubbio voleva giocarsi le sue carte in B ma finora ha visto il campo solo per 14 minuti ed ha necessità di rilanciarsi. Cittadella e Reggiana hanno già mosso i primi passi, ma il Pescara, forte dei buoni rapporti con la Fiorentina, suggellati nella missione di Delli Carri dell'estate scorsa in occasione del riscatto gigliato del baby Lorenzo Romani, punta a chiudere il prestito del giocatore, con diritto di riscatto (che diventerebbe obbligo in caso di promozione in B) e contro riscatto viola (stessa formula del trasferimento estivo a Terni). Difficile però pensare ad un innesto di Spalluto mantenendo in organico sia Lescano sia Vergani, ecco allora che potrebbe esserci la grande sorpresa di un addio eccellente in avanti. Nelle ultime settimane Lescano ha trovato poco spazio (11 minuti con il Messina, 18 con la Turris, 90 con il Catanzaro, 76 con il Francavilla, 45 con il Taranto e 0 con il Monopoli) e, cosa impensabile fino a un paio di mesi fa, potrebbe davvero cambiare aria. L'argentino, che in estate ha voluto fortemente il Delfino, vuole restare e tornare centrale nel progetto biancazzurro ma ora non si può escludere alcuno scenario. Proprio la Ternana sembra la società più interessata all'ex Samb, ma anche l'Ascoli ha preso informazioni e non è ipotesi da trascurare. Il Pescara - che dalla Fiorentina preleverebbe anche Ciro Capasso, 19enne attaccante della Primavera - comunque valuta altre opzioni, a partire dal comasco Alessandro Gabrielloni, anche lui finora impiegato col contagocce in B: piace moltissimo. Al momento sono solo voci quelle inerenti all'interesse pescarese per Cosimo Patierno della Virtus Francavilla, che ha lo stesso agente di mister Albero Colombo e che in campionato ha segnato 8 gol (uno contro il Pescara). I pugliesi non vogliono privarsi del proprio centravanti (come non vogliono separarsi dal centrocampista Cassio Cardoselli, altro nome che piace in casa Delfino) ed il Pescara preferirebbe un profilo più giovane e duttile. 

Come jolly offensivo il primo nella lista resta Andrea D'Errico, in uscita da Bari e specialista in promozioni in B, anche perchè sembrano ben più difficili da concretizzare gli altri obiettivi. Matteo Della Morte della Pro Vercelli (oltre 100 presenze in bianca casacca con 19 gol all'attivo, 7 dei quali sono stati messi a segno nella stagione corrente insieme a 2 assist) ha infatti appena rinnovato coi piemontesi fino al 2026, mentre Amato Ciciretti, in prestito all'Ascoli dal Pordenone, nelle ultime settimane sta iniziando a ritagliarsi quello spazio che in precedenza non aveva trovato alla corte di mister Bucchi: con 2 gol di fila (uno davanti a Delli Carri, presente al Del Duca in occasione di Ascoli-Como) e 1 assist sta scalando le gerarchie picene e non sembra più in odore di cessione. 

ALTRI REPARTI - In mediana è sfumato Iannoni (la Salernitana, che lo ha girato in estate al Perugia in prestito, non vuole farlo scendere in C) e l'obiettivo più concreto è Crociata del SuTirol, più facilmente reperibile del bresciano Garofalo e del pisano Gucher. Kouda del Picerno può essere l'investimento per il futuro, Balestrero della FeralpiSalò e Celeghin del Como le opzioni paracadute. In prova il difensore 2009 Christian Colaneri dell'Amiternina Scoppito. L'ex Karkalis passerà dal Livorno alla Sambenedettese

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Designato l’arbitro di Pescara-Picerno