Prima squadra

Mister Colombo sfida il suo passato per rilanciarsi nel presente

Partita ad alto comtenuto di emotività per il mister. Che non può fare sconti

11.12.2022 00:01

Mister Alberto Colombo sognava un ritorno diverso a Monopoli. Il momento duro del suo Pescara non gli consentirà di godere a pieno dell'ovazione che il pubblico pugliese certamente gli serverà, nonostante l'addio estivo dopo la stagione dei record. 65 punti, diventati poi 59 dopo l'esclusione del Catania, in regular season e percorso playoff stoppato dal Catanzaro al secondo turno della fase nazionale, dopo aver avuto la meglio su AZ Picerno. Virtus Francavilla e Cesena: quel che il tecnico di Cesana Brianza ha realizzato in biancoverde resterà nella storia. E di certo è rimasto nei cuori dei tifosi locali, che non lo hanno dimenticato, come testimoniato poco più di un mese fa quando gli hanno dedicato uno striscione affettuoso dopo che il tecnico, prima di Pescara-Monterosi, aveva annunciato in conferenza stampa di avere un melanoma.In Puglia lo avrebbero tenuto anche per la stagione 2022-23, l'addio è stata una scelta di Colombo che voleva misurarsi con un progetto più ambizioso e in una piazza di storia e blasone. "Nonostante la decisione del club di confermare il mister alla guida del Monopoli anche per le prossime stagioni, il tecnico ha espresso la volontà di non proseguire la sua avventura in biancoverde": recitava così il comunicato ufficiale del club il 30 maggio scorso, a sancire la separazione. Colombo aveva più di una proposta, ma ha deciso di aspettare la scelta del Pescara, impegnata per settimane nell'ennesimo balletto con Zeman. A Monopoli non sono state solo rose e fiori per Colombo, anche in biancoverde ha avuto qualche momento difficile. Due in particolare: le 3 sconfitte consecutive ad ottobre 2021 con Bari, Campobasso e Foggia e il solo punto in 5 gare conquistato nel girone di ritorno in un febbraio nerissimo. Per il tecnico sarà una giornata di dolce amarcord, ma da grande professionista quale è penserà solo al suo Pescara e a rilanciarlo dopo la settimana (abbondante) nerissima che lo ha allontanato dalla vetta.  Ancora una volta è quindi Monopoli il crocevia di mister Alberto Colombo, da affrontare con una vera emergenza di centrocampo dove saranno assenti i due play dell'organico, Kraja per squalifica e Palmiero per infortunio (ilregista napoletano tronerà abile ed arruolabile solo nel 2023). Ma anche il Monopoli non se la passa poi troppo bene, reduce da un ko pesante che ha fatto mugugnare la piazza e con una panchina che torna di nuovo a traballare. Agonismo, spazi chiusi e ripartenze potrebbero esser ele armi pugliesi per affondare la lama nel ventre di un Delfino che non dovrà restare passivo ed inerme come negli ultimi 270 minuti. Stasera solo una tra Monopoli e Pescara sorriderà, serve solo la vittoria. Ad entrambe. Il pari, infatti, potrebbe essere il classico brodino per un ammalato che darebbe un po' di tepore alle membra e nulla più. 


 

Commenti

Grande Partenza del Giro dall'Abruzzo: parte il conto alla rovescia!
Ufficiale: Pescara-Picerno cambia orario