Prima squadra

Odgaard al 92' rilancia le speranze biancazzurre: #CittadellaPescara 0-1

L'infrasettimanale del Tombolato è andato così....

02.03.2021 18:04

All'ultimo respiro, o quasi. Il Pescara torna a vincere e lo fa in pieno recupero (92') grazie ad un gol di Odgaard, il primo in biancazzurro. Tombolato espugnato e 3 punti d'oro per un Delfino che sabato tornerà  in campo, all'Adriatico contro la Spal, per dare continuità e provare ad agganciare davvero il treno salvezza.

La gara. Grassadonia decide di giocarsi la partita con qualche elemento offensivo in più rispetto alle sue prime due uscite sulla panchina biancazzurra, ovvero col tandem d'attacco Giannetti-Odgaard e con -maistro a centrocampo. Venturato risponde affidandosi a Oguenseye in avanti e a tutti gli altri elementi annunciati alla vigilia. Dopo due minuti il Cittadella reclama un penalty per un contatto di spalla Guth-D'Urso, per il direttore di gara non c'è invece nulla da ravvisare. Avvio di gara comunque da battaglia in mediana, con tanti duelli e poco gioco creato. Ma il Delfino appare meno timido rispetto alle precedenti uscite targate Grassadonia e alle ultime con Breda in panca. Al 13', Masciangelo lavora una buona palla sull'out mancino, va sul fondo e crossa per la testa di Giannetti che, involontariamente ostacolato da Dessena, non impatta benissimo e sciupa la prima, vera occasione del match. Con il passare dei minuti si delinea meglio il copione del match, con i veneti a provare a gestire il possesso palla e il Pescara più raccolto per poi pensare di proporsi. Al 30' Grassadonia è costretto al primo cambio: Balzano, tra i più concreti in avvio, alza bandiera bianca per un problema al ginocchio e lascia il suo posto a Bellanova. Non ci voleva. Al 32' ci prova da fuori Tavernelli, la conclusione è troppo centrale per creare problemi a Fiorillo. L'estremo si ripete smanacciando su un tentativo di Oguenseye, un tiro-cross che comunque non sarebbe finito in rete anche senza l'intervento del portiere. Al 37' occasionissima Pescara con Scognamiglio, che su spizzata di Odgaard chiama l'ex Kastrati al super intervento. Ma il difensore in proiezione offensiva era in sospetto offside. Il finale di tempo scivola via senza altri sussulti, eccetto un colpo di testa di Oguenseye che termina a lato (45'), e le due squadre vanno così al riposo sul risultato ad occhiali dopo 2' di recupero. 

Si riparte dagli stessi 22 che hanno conluso la prima frazione di giuoco. Prova a partire forte la squadra di Venturato, a secco di gol da più giornate, ma la difesa pescarese regge. I biancazzurri, stasera in blu, però provano a rispondere colpo su colpo, senza timore revenziale. Il match resta combattuto, ma non bello sul piano estetico: d'altro canto il peso della posta in palio si fa sentire da ambo le parti. Al 63' entrano Memushaj e Machin per Busellato e Maistro. Il nazionale guineano si presenta subito con due numeri di alta scuola, messaggio indiretto a Grassadonia per chiarire la sua importanza dopo la nuova gara da subentrante e non da titolare alla quale il tecnico lo ha relegato. La partita resta avarissima di occasioni, da ambo i lati, e il tempo scivola via con ben poche cose da raccontare. Al 79' ultimo doppio cambio per Grassadonia: Drudi, vittima di cambi, lascia il posto a Bocchetti mentre Capone rileva Giannetti. Al minuto 87 gol annullato al Pescara, per fallo di Odgaard, che aveva tramutato in oro un cross di Masciangelo, sul difensore. Sul ribaltamento di fronte Fiorillo dice no a una sventola del nuovo entrato Rosafio. Due fiammate che preannunciano un finale di fuoco, con Capone che al minuto 89 non è convinto nel calciare a rete una bella palla offerta da Bellanova: il tiro dell'ex Atalanta è murato da un difendente granata. Al 92' arriva il gol di Odgaard. Cross di Scognamiglio e testa del danesone che non lascia scmapo all'ex Kastrati. E' un gol pesantissimo, che regala tre punti pesantissimi al Delfino!

Il tabellino:

CITTADELLA-PESCARA 0-1

MARCATORI: 92' Odgaard (P)

CITTADELLA: Kastrati; Ghiringhelli, Perticone, Camigliano, Benedetti (80' Donnarumma); Proia (65' Iori), Branca, Gargiulo; D’Urso (86' Rosafio); Tavernelli (65' Beretta), Oguenseye. Allenatore: Venturato.

PESCARA: Fiorillo; Guth, Drudi (79' Bocchetti), Scognamiglio; Balzano (30' Bellanova), Dessena, Busellato (63' Memushaj), Maistro (63' Machin), Masciangelo; Giannetti (79' Capone), Odgaard. Allenatore: Grassadonia.

Ammoniti: Busellato, Maistro, Scognamiglio (P), Camigliano, Benedetti, Perticone (C)

Arbitro: Giua di Olbia

Commenti

Bomber all time di B: ci sono 12 ex biancazzurri
Sansovini: "Ci crediamo tantisismo alla salvezza"