Prima squadra

Delfino eliminato. I playoff terminano sul Garda #FeralpiSalòPescara 2-1

Sulle rive del Garda è andata così...

12.05.2022 19:28

A CURA DI RICCARDO CAMPLONE - 
Per il Pescara il sogno Serie B termina allo stadio Lino Turina di Salò dove la Feralpi vince per 2-1 (reti di Guerra e Siligardi poi Clemenza a ridurre lo svantaggio su calcio franco) e accede al prossimo turno dei play-off Nazionali. Biancazzurri poco cinici nel primo tempo con l’unica occasione della gara che arriva al 40’ con il palo colpito da Cernigoi. Si chiude così una stagione al di sotto delle aspettative, chiusasi al quinto posto in graduatoria, un distacco notevolissimo dalle prime posizioni e l’esonero del tecnico Auteri ed il ritorno in panchina di Luciano Zauri. 
LA PARTITA: Vecchi cambia gli interpreti nel 4-3-1-2 rispetto alla gara d’andata: in porta c’è Liverano mentre in attacco Guerra e Miracoli supportati da Siligardi.
Zauri in piena emergenza tra infortuni e le squalifiche di Pompetti e De Risio: cambio anche in porta con Iacobucci al posto di Sorrentino; Diambo dal primo minuto assieme a Memushaj e Pontisso mentre in avanti torna in campo D’Ursi, dopo il ricorso vinto dalla società per ridurre la squalifica rimediata contro il Gubbio, insieme a Cerngoi e Rauti, i goleador che hanno rimontato la gara dell’Adriatico. Arbitra Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia.
Primi 15 minuti di gara molto blandi e possesso palla da entrambe le squadre con i due portieri che non effettuano parate a causa di mancanza di tiri nello specchio. Al 16’ la prima chance della gara è per la Feralpi con Miracoli che mette un pallone radente per Balestrero che davanti a Iacobucci spedisce la sfera sul fondo.  un minuto dopo cross di Memushaj in area di rigore per Cernigoi con quest’ultimo che viene anticipato dal portiere Liverani. Al 19’ Siligardi recupera palla ai danni di Diambo, il centrocampista avanza verso il limite dell’area e fa partire un tiro verso la porta scheggiando la traversa. Al 22’ Siligardi in area di rigore calcia con il piede debole mandando la sfera in curva. 
Al 40’ la prima occasione della gara del Pescara: Nzita lancia in profondità Cernigoi, entra in area di rigore a tu per tu con Liverani ma calcia in pieno il palo. Un minuto dopo Carraro carica il destro dai 25 metri, la sfera termina sul fondo alla destra di Iacobucci. Il primo tempo termina sullo 0-0 senza minuti di recupero e con poche occasioni. 
Nella ripresa la prima occasione è per la Feralpi: Carraro serve sulla destra Siligardi che calcia direttamente al volo ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa. al 47’ tiro di Rauti deviato dalla retroguardia lombarda, il pallone termina tra le mani di Liverani. Due minuti dopo D’Ursi prova a puntare l’area di rigore calciando dai 25 metri, l’attaccante non prende bene la mira spedendo la palla sorpa la porta. Al 50’ la Feralpi passa in vantaggio: Iacobucci respinge la conclusione di Siligardi, recupera palla Guerra che calcia con il destro depositando la sfera all’incrocio del primo palo: 1-0.
Cinque minuti dopo Miracoli si gira e fa partire una rasoiata dal limite, pallone sul fondo. Al 58’ arriva il raddoppio della Feralpisalò con Siligardi, complice l’errore di Nizta, che incrocia all’angolino basso del secondo palo: 2-0. Al 61’ corner del Pescara battuto da Clemenza, subentrato al posto di Rauti, in mezzo per Illanes che calcia spedendo la porta in curva. al 64’ doppio cambio per Zauri: dentro Delle Monache e Frascatore per D’Ursi e Nzita. Un minuto dopo Pontisso calcia dal limite dell’area, Liverani devia in corner.
Al 74’ il Pescara accorcia le distanze con il calcio di punizione trasformato da Clemenza: 2-1. Al 92’ Diambo calcia dalla distanza con la sfera che finisce alta. Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro Acanfora fischia 3 volte: finisce qui la stagione del Pescara con il sogno Serie B che si ferma a Salò. 
TABELLINO
FERALPISALO’-PESCARA 2-1
MARCATORI: 50’ Guerra, 58’ Siligardi (F), 73’ Clemenza (P)
FERALPISALO’ (4-3-1-2) Liverani; Bergonzi, Pisano, Bacchetti (68’Legati), Corrado; Hergheligiu, Carraro, Balestrero; Siligardi (75’ Spagnoli); Miracoli (83’Dalmonte), Guerra (68’Di Molfetta). All. Vecchi
PESCARA (4-3-2-1): Iacobucci; Zappella, Illanes, Ingrosso, Nzita (64’ Frascatore); Memushaj (57’Ferrari), Pontisso, Diambo; Rauti (57’Clemenza), D’Ursi (64’ Delle Monache); Cernigoi (85’Blanuta); All. Zauri
AMMONITI: Ingrosso, Cernigoi, Diambo (P); Balestrero, Miracoli, Liverani (F)
ESPULSI: /
ARBITRO: Marco Acanfora della sezione di Castellammare di Stabia

Commenti

VIDEO - 10 anni fa esatti l'apoteosi della Zemanlandia biancazzurra
Matteassi: “E’ finita, dispiace”