Altri sport

Sabbatini terza italiana di sempre negli 800

"Non mi aspettavo un tempo del genere, non abbiamo finalizzato le indoor”

01.03.2022 00:01

Un 2022 che è già meraviglioso per la Wonder girl abruzzese. E un duello meraviglioso per il suo nuovo acuto di prestigio. Una sfida fantastica tra Gaia Sabbatini ed Elena Bellò sugli 800. A metà gara (passaggio in 1:00.07) è già ampiamente un vis-a-vis tra le due portacolori delle Fiamme Azzurre, con le altre rivali a inseguire da lontano. La vicentina Bellò agisce da front-runner, la teramana Sabbatini attende l’ultimo giro per sprigionare tutti i cavalli del motore e la grinta che è il suo marchio distintivo. Il primo tentativo di sorpasso lo sferra nel rettilineo opposto ma Bellò chiude la porta all’interno. Il secondo assalto è quello decisivo, sempre per vie interne, a quaranta metri dal termine, sfruttando lo spiraglio di luce (pochissima) lasciata in prima corsia. Una manovra da equilibrista che però riesce all’azzurra, specialista dei 1500 e non degli 800, capace di un sontuoso 2:01.07, per diventare la terza italiana di sempre dopo Elisa Cusma (1:59.25) e Gabriella Dorio (2:00.85). In due scendono sotto il limite per i Mondiali indoor di Belgrado (fissato a 2:01:50) considerato che Bellò stampa il 2:01.45 del quarto posto italiano di sempre. “Non mi aspettavo un tempo del genere, non abbiamo finalizzato le indoor”, le parole di Gaia, influencer su Instagram e fuoriclasse in pista, a otto giorni dal record italiano dei 1000 metri a Birmingham (2:38.67). Terza Eleonora Vandi (Atl. Avis Macerata) in 2:07.52.

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Gravina a Pescara per una mostra d'arte