Prima squadra

Bankowski a PS24:”Andrò via solo quando la società sarà ceduta”

Il vice presidente resta al fianco di Sebastiani. A cessione avvenuta, lascerà il calcio come annunciato nei giorni scorsi

21.05.2022 00:01

A CURA DI MATTEO SBORGIA - La cessione della società biancazzurra è il tema caldo in questo periodo a Pescara. Rumors, voci, indiscrezioni animano le afose giornate pescaresi. Intanto il tempo scorre e nessuna novità di rilievo si palesa all’orizzonte. Il dato certo è che entro il fine giugno la squadra andrà iscritta al prossimo campionato di Lega Pro, incombenza che a meno di clamorosi colpi di scena, dovrebbe essere ancora a carico del presidente Sebastiani e del suo vice Gabriele Bankowski. Al tal proposito, noi di PS24, abbiamo contattato in ESCLUSIVA il vice presidente del sodalizio dannunziano che chiarisce alcuni aspetti. “Rimango sempre del parere – afferma – di voler uscire dal mondo del calcio, ma ovviamente non posso farlo dall’oggi al domani. Il discorso è semplice: andrò via quando e solo quando cederemo la società. Fino a quel momento – precisa il vice presidente - manterrò fede ai miei impegni come ho sempre fatto in questi anni” Se ci sarà da iscrivere la squadra quindi non si tirerà indietro? “Certo che no, farò la mia parte per quelle che sono le mie quote (5%). Ci sono – spiega in conclusione – impegni bancari che vanno onorati e io farò il mio dovere fino all’ultimo giorno in cui Daniele e io rimarremo al timone del Pescara” 

Nota a margine. Tra le varie ipotesi in campo non è da scartare quella che vedrebbe l’Italoaustraliano Robert Parena (originario dell’Alto Sangro) entrare nel club con una quota di minoranza per accompagnare e supportare Sebastiani almeno inizialmente, salvo poi magari aumentare sempre più il suo pacchetto azionario nel corso del tempo.

FOTO DI REPERTORIO

 

Commenti

Grandi vittorie e una retrocessione amara: il Pescara 1992-93
Zauri: "Con Sebastiani ci vedremo. Spero di restare"