Prima squadra

Riecco Maniero: "Pescara è una piazza che porto nel cuore"

"Gli anni a Pescara indimenticabili!”

11.12.2017 00:14

Il bomber con la valigia ha trovato casa. Al nord, a Novara. Ma non dimentica Pescara ed il Pescara, nonostante un addio traumatico che qualcuno ha voluto far passare come un tradimento. Non andò proprio così, ma inutile rivangare il passato. Il presente dice che Maniero tornerà a Pescara, da avversario ancora una volta. Ma mai da nemico. D'altro canto, tanti anni belli non si dimenticano. E non si dimenticano i rapporti costruiti. "Sicuramente Pescara è una piazza che porto nel cuore, sono stato lì tre anni e mezzo e sono stato benissimo, abbiamo vinto anche un campionato", ha detto di recente a pianetaserieb.it

Già, un campionato vinto per lui in maglia Pescara. E che campionato!!! Quello dei record, con Zeman in panchina. Lui doveva essere il titolare per ZZ, l'esplosione di Immobile lo relegò al ruolo di comprimario. Di lusso, ma pur sempre all'ombra dei più celebrati ragazzi di quella fantastica stagione. Ma anche lui mise la firma su quella stagione, con il gol dei record che valse il primo posto in campionato (QUI IL VIDEO DI PESCARA - NOCERINA 1-0 CON IL SUO EUROGOL). In 270 presenze fu forse il più bello dei 75 gol griffati. Di certo il più importante, quello che fece definitivamente scattare la scintilla tra lui e il Pescara. Anche se poi ci volle un campionato in più, dopo il prestito di Terni, per farlo diventare l'idolo di tutti, anche per la fascia da capitano al braccio. Fino all'addio. "Gli anni a Pescara indimenticabili!”, ha detto di recente. Domenica guiderà il Novara all'assalto del Delfino. Per 90' acerrimo rivale, ma comunque non si sentirà un nemico. Pescara, in fondo, resta la sua seconda casa

Commenti

Il nuovo stadio di Pescara: si punta al 2020-21
Cesena - Pescara: in 3 saltano la gara per squalifica. Assenze pesanti