Prima squadra

Iemmello & company: il Pescara pensa già al mercato

Fari puntati in C e su un bomber

18.08.2020 00:35

Adesso la testa dei biancazzurri è al mercato. Conquistata la salvezza, il primo nodo da sciogliere è quello dell'allenatore con Sottil e Caserta che sembrano i protagonisti del duello, che però dovrebbe essere vinto da colui che sembrava solo un semplice traghettatore e nulla più (75% per Sottil, 25% Caserta e altri insieme). 

Intanto a tenere banco è già il mercato e l'obiettivo prioritario è una punta ed il preferito di casa Pescara resta Pietro Iemmello del Benevento ma ora a Perugia. Gli ottimi rapporti tra Sebastiani ed il presidente dei sanniti Oreste Vigorito sono una carta a favore del club adriatico, anche per quanto concerne l’aspetto economico ed il Monza, che ha già incontrato l'agente Lippi, al momento temporeggia perchè ha preferito virare su altre pista. Scelta archiviata e via libera per il Pescara? I segnali sembrano questi, anche se sul giocatore c'è mezza B a partire dal Lecce. Le alternative sono Niccolo Giannetti della Salernitana e Matteo Ardegmagni del Frosinone. Si valuta seriamente anche il profilo di Simone Mazzocchi, reduce da una stagione vissuta da protagonista con la maglia del SudTirol con dieci gol prima dello stop del campionato e prestazioni importanti hanno indotto l’Atalanta a valutare la possibilità di esercitare la “recompra” per l’attaccante classe ‘98. Tale diritto in realtà dovrebbe essere esercitato il prossimo anno, ma intanto la Dea sta valutando se esercitare subito l'opzione che la società del presidente Percassi si era riservata la scorsa estate in occasione della cessione a titolo definitivo del giocatore per poi girare la punta in prestito ad un club amico per fargli continuare il suo percorso di crescita. E questa società sarebbe proprio il Pescara, che punta anche ad un altro giocatore di proprietà nerazzurra per corroborare il reparto offensivo: si tratta di Roberto Piccoli, attaccante classe 2001 della Primavera che nella prossima stagione andrà in prestito a maturare. Piace anche al Pisa, ma i buonissimi rapporti tra Pescara e Atalanta pongono i biancazzurri in pole position.

Il Centro ieri in edicola ha rilanciato due nomi che vi avevamo già fatto in passato (Firenze e Segre, ma il secondo ci risulta difficile perchè il Toro potrebbe tenerlo come complemento di centrocampo) e lancia l'idea Fabio Maistro, di proprietà Lazio ma nell'ultima stagione a Salerno. Si vedrà. Problemi per il centrocampista Salvatore Pezzella, classe 2000 (proprietà della Roma), ultima stagione al Modena, che sembrava già virtualmente biancazzurro: l'inserimento della Reggiana può mandare in fumo il trasferimento in prestito alla corte di Sebastiani.

Nell'ottica del ringiovanimento della rosa (QUI IL PUNTO SUI GIOCATORI IN ORGANICO, NOME PER NOME), il club di Sebastiani pescherà abbondantemente in C. Tanti i profili che sono stati monitorati in stagione prima dello stop causa Covid, alcuni di questi faranno parte del Pescara che verrà. Non l'avellinese Parisi, che giocherà all'Empoli o al Genoa. Tra i più graditi Kevin Biondi, 21 anni, del Catania (32 gare stagionali e 4 gol) e il centrocampista Cassio Cardoselli, 22 anni, della Carrarese (27 presenze e 6 reti). Per la fascia sinistra arriverà Niccolò Corrado dall'Inter, via Arezzo. L'agente Daniele Amerini conferma che ci sono buone possibilità, come da nostra anticipazione del 5 giugno. Per quella destra, invece, interesse confermato per Gabriele Ferrarini della Fiorentina. Nel radar biancazzurro anche Alessandro Carosso, difensore classe 2002 della Pro Vercelli, Julián Illanes, centrale '97 di proprietà (Fiorentina, ma in prestito ad Avellino), Di Paolantonio del'Avellino e i teramani Matteo Piacentini e Federico Viero, entrambi '99 (rispettivamente difensore e mediano), oltre allo svincolato portiere Tomei. 

Dal Milan può arrivare in prestito Marco Brescianini, fresco di rinnovo fino al 2024, ma non Daniel Maldini, che andrà a Monza e Luan Capanni, che preferisce un'esperienza all'estero. L'asse col Parma riserverà nuovi affari tra coloro che non rientreranno nei piani di D'Aversa: il rosetano Jacopo Dezi, ultimo anno all'Entella, è fattibile. Il nome più caldo dell'asse con i ducali, però, è quello di Marco Frediani, attaccante 26enne, reduce da una stagione alla Sambenedettese (Serie C) fatta di 24 presenze, cinque gol e tre assist tra campionato e Coppa Italia.

Tanti i nomi circolati in questi giorni, alcuni solo ipotesi vaghe: ad esempio Enej Jelenic, sloveno reduce da esperienza al Carpi, nessun riscontro inoltre, almeno per ora, sullo svincolato Marco Palermo (centrocampista ex Siracusa e Sicula Leonzio) e sulla punta barese Simone Simeri.  

I primi acquisti biancazzurri, però, saranno Alessandro Arlotti, classe 2002, attaccante che si è da poco svincolato dai francesi del Monaco (contratto biennale e annuncio a fine campionato) e il baby Diego Bellina, esterno del 2006 già prelevato dal Ragusa. Prelevato il terzino sinistro Giuseppe Parisi, classe 2005 di Ostuni, ex di Atletico Ostuni, Bari, Virtus Francavilla. Ha di recente partecipato ad uno stage con l’Udinese Calcio, ma i biancazzurri sono riusciti ad avere la meglio e hanno messo sotto contratto il promettente esterno mancino. Messo sotto contratto anche il portiere Umberto Di Carlo, classe 2006 proveniente dalla Virtus Ortona

Commenti

Scommettiamo che... Le quote di Trapani-Pescara
Sottil: "A Trapani la più importante partita della stagione"