Pallanuoto

Francesco Di Fulvio stella nella sua Pescara

Sarà la star del Waterpolo Camp a Le Naiadi

30.07.2020 09:00

Francesco Di Fulvio torna a casa. Il più forte giocatore al mondo, in ritiro con la Nazionale dal 3 giugno in Sicilia (il Settebello azzurro è stata la prima rappresentativa tricolore a radunarsi insieme a quella di pallamano, che è ripartita dall'Abruzzo con 15 giorni tra Chieti e Montesilvano), sarà la stella che illuminerà la due giorni delle Naiadi di Pescara per il Waterpolo Camp, riservato a ragazzi e ragazze nati tra 2006 e 2014, evento che segue la presenza in città del campione olimpico di Sidney2000 Massimiliano Rosolino.

Il campione del mondo 2019 è l'ospite più atteso il 31 luglio e il 1 agosto per i due giorni di stage insieme ai fratelli Carlo, simbolo della Pescara Pallanuoto, e Andrea, centrovasca della Rari Nantes Florentia, cioè i figli di Franco, attuale team manager del Settebello biancazzurro e alfiere della grande epopea (scudetto e Champions) della pallanuoto pescarese. L'iniziativa, ribattezzata "Vieni ad allenarti con il campione del mondo", vedrà come trainer anche Arnaldo Castelli, Francesca Colletta e tutti i tecnici del Pescara Pallanuoto, club che non è ancora escluso possa disputare il prossimo campionato di A2 (la Federazione può aprire una nuova finestra e il Settebello pescarese può fare quella domanda di iscrizione che non era stata inoltrata entro il termine del 10 luglio per il “nodo Naiadi”).

Il campione azzurro arriverà nella sua Pescara subito dopo l'ultimo impegno con la Nazionale, previsto mercoledì, nell'ambito del raduno collegiale al centro federale di Ostia, con la "Sfida tra i Campioni del Mondo" Italia di Shanghai 2011 contro Italia di Gwangju 2019 che è stata proposta in diretta alle 19:30 su Rai Sport + HD. L'appuntamento sul litorale laziale è l'ultimo prima del rompete le righe e segue la storica gara in mare di venerdì degli azzurri di Alessandro Campagna a Siracusa, quando Francesco Di Fulvio e compagni, insieme ad una selezione dell'Ortigia, terza in classifica dietro a Pro Recco e AN Brescia nel campionato poi annullato a causa della pandemia, si sono affrontati nello specchio d'acqua antistante il Circolo Unione, nel match che ha concluso il lunghissimo raduno siciliano. E proprio il campione pescarese è stata la star più acclamata: Di Fulvio ha regalato sprazzi di classe e provato a segnare di testa, giocando anche con due ragazzini che hanno invaso il campo con le calottine della nazionale per un fuori programma che ha strappato sorrisi. Dal fine settimana, dopo il camp alle Naiadi, sarà solo relax nella sua Pescara.

 

Commenti

Chievo-Pescara story (con video)
Sottil: "Per noi è la Finalissima. Coltello tra i denti e all'assalto"