Prima squadra

Melchiorri-Perugia ai ferri corti: nuovi spiragli per il Pescara

Secondo le edizioni umbre de La Nazione e Il Messaggero gli agenti della punta hanno chiesto un confronto

11.10.2019 00:44

Melchiorri-Perugia, l'addio a gennaio sembra ormai scontato. Ed il Pescara può tornare seriamente in gioco, prelevando il centravanti a prezzo di super saldo. CalcioGrifo, portale sulle vicende biancorosse, riporta il punto della situazione fatto dalle edizioni umbre de La Nazione e Il Messaggero. 

Ecco quanto riportato, che conferma la nostra indiscerzione dei giorni scorsi:

"Dopo l’affondo pubblico post-Pisa del tecnico Oddo, La Nazione e Il Messaggero svelano la vista a Pian di Massiano dei procuratori del calciatore

“Dragomir è entrato e ha dato 7 palle all’avversario, Melchiorri sembrava aver fatto 250′ e pareva stravolto. E poi ci si lamenta se non si gioca: quando si entra anche per cinque minuti bisogna dare l’anima. Vorrà dire che adesso divento cattivo anche io”. Massimo Oddo c’era andato pesante dopo il sofferto successo sul Pisa. E lo sfogo dell’allenatore del Perugia non poteva passare inosservato.

Melchiorri è rimasto spiazzato da queste parole, perché pubbliche, e non l’ha presa bene. Secondo le edizioni umbre de La Nazione e Il Messaggero, gli agenti dell’attaccante, presenti a Pian di Massiano alla ripresa della preparazione del gruppo di Oddo, hanno chiesto un confronto.

La situazione è particolarmente delicata per tanti aspetti, a cominciare dal peso specifico di Melchiorri nell’economia di squadra e del club. E perché l’annata dell’attaccante ha preso una strada ben diversa da quella immaginata. Dopo il gol in Coppa Italia con il Brescia e la prima da titolare con il Chievo, l’attaccante è finito nell’ombra. È rimasto in panchina con Frosinone ed Empoli per tornare in campo nel secondo tempo della gara con il Pisa, senza lasciare il segno.

Il tecnico, come la società, dovrà operare nel solco di una gestione produttiva. Perché la strada che porta a gennaio è ancora lunga e fatta di 12 gare in campionato più una in coppa. Dopo l’incontro di ieri non ci sono state uscite pubbliche e la speranza è che possa tornare presto l’armonia. Altrimenti a gennaio le strade potrebbero separarsi. Melchiorri è a scadenza di contratto e per il prospettato rinnovo non sono ancora stati fatti passi avanti. Se la situazione rimane cristallizzata, da febbraio il calciatore sarà libero di accordarsi con un altro club a parametro zero"

Commenti

Sosta, obiettivo #4: ritrovare le certezze perdute
Sansovini è "Sindaco" anche a Notaresco: «A 39 anni non sono finito»