Prima squadra

Sottil: "A Trapani la più importante partita della stagione"

La vigilia della Partitissima in casa Pescara

23.07.2020 12:08

Rifinitura, conferenza stampa via web e partenza in aereo per Trapani: la vigilia della Partitissima in casa Pescara scivola così, in attesa dei 90 minuti di fuoco del Provinciale. Mister Andrea Sottil dopo 3 pari in altrettante gare cerca l'acuto che può valere più di una fetta di salvezza.

Così il tecnico in conferenza stampa:

"Clemenza e Zappa sono recuperati, hanno svolto le ultime sedute di allenamento in modo completo e quindi sono a disposizione. Bettella ha avuto un piccolo acciacco, ma contiamo di recuperarlo. E' stato fermo due giorni a scopo precauzionale, vedremo al risveglio muscolare di domani. Ma sono ottimista. Quando si parla di muscoli bisogna stare attenti, ma domani ci giochiamo una grandissima fetta di salvezza. E' la partita più importante della stagione. Bocic? Sta bene, ha grandi doti. Potrebbe anche iniziare la gara, attacca gli spazi e può essere molto, molto utile. Sono rientrati anche Pavone e Melegoni, ho soluzioni per gestire le forze. 

La settimana è stata positiva, l'unica da quando sono qui dove si è potuto lavorare in maniera standard. Abbiamo cercato, per quanto possibile, di lavorare su vari aspetti per migliorare, consapevoli però che non si può incidere molto. La squadra è molto concentrata e consapevole dell'importanza del momento. E' chiaro che da domani si entra nello spettacolo principale, le prove sono finite. Mi concentrerei a domani senza pensare alle ultime due gare. Non dobbiamo essere troppo carichi perchè si rischia di andare fuori giri, possiamo fare una grande partita. Lucidità e concentrazione sono fondamentali. Importante è il senso di appartenenza ad una società che ha grande storia e dove si può fare calcio di grande livello. Non è una sviolinata, ma indossare la casacca del Pescara è un onore e bisogna dare il massimo. A iniziare da me, mantenere la categoria può dare vantaggi a tutti. Bisogna tirare fuori pesonalità e coraggio. Arrivati a questo punto sappiamo che dobbiamo vincere, dobbiamo gestire bene i 90 minuti più recupero. Preoccupazioni e difficoltà ci sono, sarei ipocrita a dire il contrario, ma ho percezioni di buone sensazioni dalla mia squadra che può portare a casa 2 vittorie. Ho lavorato anche sulla testa, ho sensazioni positive ripeto. Oggi chiedo una prestazione oltre il normale, una normale non basta più. E un po' di c**o non guasterebbe, speriamo che la buona sorte inizi a guardarci un po' e non ci giri le spalle. Nella vita ad esser negativi ci si attira solo altra negatività. Bisogna cercare di vedere il bicchiere sempre mezzo pieno e non mezzo vuoto. 

Il Trapani? Le squadre di Castori hanno un'identità ben precisa, fatta di intensità, verticalità e seconde palle. Ho grandissimo rispetto per il Trapani e il suo allenatore. Noi tatticamente siamo pronti, sarà sicuramente una partita maschia dove bisogna usare esperienza ed essere veloci e reattivi. 

La conferma? Me lo auguro di cuore, sono venuto carico, determinato e convinto di centrare l'obiettivo e sarei contento di continuare. Qui c'è tutto per fare bene. Ma decide la società.Sarebbe bello continuare e impostare un bel lavoro"

Commenti

Scommettiamo che... Le quote di Trapani-Pescara
Doccia gelata: ricorso per Galano respinto