Prima squadra

Zeman: "Mercato? Le mie richieste fatte a maggio. Serve dismettere e..."

“Spero che i ragazzi imparino presto a giocare insieme”

07.08.2017 11:08

Difesa ballerina e attacco pirotecnico: il primo Pescara ufficiale dell'anno conferma che la strada del rodaggio è ancora lunga. Zdenek Zeman a fine gara è sereno, ma è altrettanto consapevole che dovrà lavorare ancora tanto per mettere a punto il suo (presunto) bolide.

"Penso che la squadra ha giocato, dal centrocmapo in su abbiamo fatto qualcosa. Fare 11 gol in una partita non è poco, anche se 6 erano in fuorigioco. Dietro soffriamo. Abbiamo fatto delle buone cose in avanti, meno in fase difensiva. Il centrocampo ha fatto bene, sia nel primo tempo che nel secondo ma abbiamo problemi dietro perché non riusciamo a prendere i riferimenti e quindi è facile per l'avversario arrivare in porta. I centrocampisti? Hanno fatto bene, sia nel primo tempo sia nel secondo. Li avevo già provati nell'ultima partita e mi avevano dato soddisfazioni. Non hanno grande ritmo ma, se imparano a giocare insieme, possono impostare bene l'azione. Ed è per questo che siamo arrivati spesso al tiro. La qualità c'è, bisogna metterla a disposizione della squadra. Poi, con Coulibaly c'è più fisicità ed è normale sia così. Mazzotta attacca bene ma difende male? È nato così, deve imparare a marcare. Come Zampano del resto".

Sul mercato: "Ho fatto le mie richieste a maggio, che abbiamo problemi dietro è noto. Ma io non faccio il mercato, normale che se siamo ancora tanti è difficile mettere dentro ancora qualcuno. Abbiamo lavorato prima con 39 elementi e ora con 30 e non è facile"

Commenti

Cassani: "Il nostro ciclismo ha vissuto tempi migliori, ma.."
Pescara: giovani calciatori USA in visita a Palazzo di Città