Altri sport

Di Luca: "Il Giro a Pescara è una grande vetrina"

Parla l'ex professionista vincitore nel 2007: unico abruzzese a vestire la Maglia Rosa finale

14.05.2022 13:25

Sale l'attesa in Abruzzo per l'arrivo del Giro d'Italia che domani vedrà la disputa della tappa Isernia-Blockhaus: si tratta di una frazione dura e affascinante che porterà la carovana rosa sulla Maiella dove sono state scritte pagine epiche nella storia più o meno recente del Giro.

E torna a parlare dopo diverso tempo Danilo Di Luca vincitore del Giro d'Italia ed abruzzese doc. Per il 'killer di Spoltore' il ritorno del Giro d'Italia sopratutto a Pescara è molto importante. "È un grande evento - spiega all'ANSA - a livello mondiale. Ricordo la partenza del Giro da Pescara del 2001 con tantissima gente e quindi chiaramente si tratta di un momento importante a livello sportivo e di vetrina per la nostra regione". (Foto e testo: ANSA).

Scatteranno già da lunedì 16 maggio i primi provvedimenti sulla viabilità di Pescara in vista della maxi-mobilitazione del territorio organizzata per la partenza dal capoluogo adriatico del Giro d'Italia, prevista per le 12.30 di martedì 17 maggio.

Giro: viabilità a Pescara, limitazioni e strade chiuse

Dal divieto di sosta nel parcheggio di piazza Primo Maggio alla chiusura di una fetta di quello delle aree di risulta, che saranno messi a disposizione dell'organizzazione, sino alla chiusura delle vie del centro interessate dal passaggio della Carovana Rosa, come via Nicola Fabrizi, via Venezia, via Paolucci e il lungomare nord, ma anche delle strade di immissione, trasformando di fatto il cuore della città in una grande isola ciclopedonale sino al pomeriggio di martedì.

Chiuse anche le scuole, l'invito dell'amministrazione rivolto alla città è "di partecipare a quella che si annuncia come una grande festa dello sport, della musica, dello spettacolo e dei campioni delle due ruote, approfittando dell'apertura no-stop e dei contest in rosa promossi dall'amministrazione comunale e che ha visto l'adesione delle attività locali, dal menù rosa al cocktail rosa sino al selfie più rosa", come hanno detto l'assessore allo Sport Patrizia Martelli e il consigliere delegato all'organizzazione della tappa del Giro Armando Foschi.
   Ma veniamo ai dettagli tecnici inerenti i provvedimenti viari.
   Si parte, appunto, con il divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata, dalle ore 6 fino alle ore 24 di lunedì 16 maggio su Piazza Primo Maggio, sia sull'intera area a parcheggio adiacente la Chiesa S. Pietro Apostolo, che sui posti auto esistenti sulla corsia lato sud della piazza medesima; Via Gramsci, nel tratto compreso tra Piazza 1° Maggio e Via Galilei.
   Poi divieto di transito, di sosta e di fermata con rimozione forzata, dalle ore 6 del 16 maggio fino alle ore 18 del 17 maggio su Via Nicola Fabrizi, nel tratto compreso tra Piazza della Rinascita e via Galilei; viale Regina Margherita, tra via De Amicis; Piazza della Rinascita; sul tratto di Corso Umberto compreso tra Piazza della Rinascita e Corso Vittorio Emanuele.
   Per tutta la giornata di martedì 17 maggio poi l'isola chiusa alle auto verrà ulteriormente allargata, con il divieto di sosta e di fermata con rimozione forzata, dalle ore 5 fino alle ore 14 su tutto il percorso di gara, ossia Via Nicola Fabrizi; Via Venezia; Corso Vittorio Emanuele, nel tratto compreso tra Via Venezia e Piazza Duca d'Aosta; Piazza Duca d'Aosta fino all'incrocio con Via Paolucci; Via Paolucci; Lungomare Matteotti; Viale della Riviera nord, da Piazza 1° maggio fino al confine con il Comune di Montesilvano dove poi proseguirà la corsa.
   Contemporaneamente verranno chiuse al traffico automobilistico tutte le strade di immissione al percorso di gara, dunque divieto di transito, dalle ore 9 fino alle ore 14 su Via Nicola Fabrizi, Via Venezia, Corso Vittorio Emanuele tra Via Venezia e Piazza Duca d'Aosta, Piazza Duca d'Aosta fino all'intersezione con Via Paolucci; Ponte Risorgimento; via Paolucci; lungomare Matteotti; viale della Riviera nord, da Piazza 1° Maggio fino al confine con il Comune di Montesilvano; ponte di collegamento tra l'asse attrezzato e Piazza Italia e sulle rampe d'ingresso e di uscita dalla SS16 dir. C (asse attrezzato); su Piazza Italia; via Solferino tra viale Kennedy e via della Riviera; via Zara, nel tratto compreso tra viale Kennedy e via della Riviera; via Berardinucci, tra viale Kennedy e via della Riviera); via Ragazzi del 99; Via Sabucchi, tra via Regina Elena e via della Riviera; via Leopoldo Muzii, tra via Regina Elena e via della Riviera; via Clemente De Cesaris; Corso Umberto I; via Roma; via Umbria; via Trieste, tra via Milano e via Nicola Fabrizi; via Genova; Via Firenze, tra via Genova e via Ravenna; via Campania; via Palermo; via Lucania; Corso Vittorio Emanuele II, tra via Ancona e via Venezia; Via Caduta del Forte; ponte Risorgimento, sul ponte di collegamento tra l'asse attrezzato e Piazza Italia e sulle rampe d'ingresso e di uscita dalla SS16 dir. C (asse attrezzato) e su Piazza Italia.
   Ancora, divieto di transito, di sosta e di fermata, dalle ore 5 alle ore 15 di martedì su via Galilei, tra via Carducci e via Gramsci; via Parini, tra via Carducci e via Nicola Fabrizi; via Gramsci; via Carducci. Infine chiuso al traffico, alla sosta e alla fermata, dalle 5 alle 18, via Regina Elena, tra Piazza della Rinascita e via Mazzini; Piazza 1° Maggio, intera area a parcheggio adiacente la Chiesa S. Pietro Apostolo e parcheggi esistenti sulla corsia lato sud; e Corso Umberto, tra Piazza Primo Maggio e Piazza della Rinascita.
   Per la giornata di martedì 17 maggio verrà aperto il parcheggio dell'Area dell'ex Cofa, che sarà gratuito per offrire una valvola di sfogo al lungomare, mentre è stata già firmata dal sindaco Masci l'ordinanza per disporre la sospensione delle attività didattiche di tutte le scuole di istruzione secondaria di primo e secondo grado, dunque scuole medie e Istituti Superiori, e delle scuole di istruzione primaria e dell'infanzia 'Borgomarino' in via Puccini; via del Concilio; la 'Illuminati' in via Regina Elena; la 'Silone' in via Milano, ovvero quelle immediatamente ricadenti nel percorso di passaggio della Carovana rosa e dunque più difficili da raggiungere viste le imponenti chiusure al traffico.
   "Ovviamente - hanno aggiunto l'assessore Martelli e il consigliere Foschi - ci rendiamo conto dei disagi che potenzialmente potrebbero determinarsi sulla città a causa di chiusure così vaste al traffico, ma è pur vero che tali provvedimenti sono necessari per tutelare gli atleti in gara, dunque per consentire una gara sicura e, al tempo stesso, per privilegiare il momento di spettacolo e di grande sport, senza dimenticare che Pescara sarà al centro dell'attenzione di ben 200 emittenti televisive, una vetrina eccezionale e unica nel suo genere". (ANSA).

Commenti

Mercato: In 4 di A su Marco Delle Monache
Al via l'Atp Challenger Tour, Internazionali di Tennis di Francavilla al Mare