Futsal

Già chiuso il mercato del Futsal Pescara 1997?

Già 13 giocatori nel roster, niente Marcelinho

Redazione Ps24
21.07.2021 00:03

Il mercato del Futsal Pescara 1997, la squadra erede dell'Acqua&Sapone, può considerarsi praticamente chiuso. Sono già 13 gli elementi del nuovo roster affidato a mister Saverio Palusci, un team composto 6 ex nerazzurri, 5 ex Colormax e 2 nuovi arrivati. Ad Alexandre Maltauro, la grande scommessa dei biancazzurri, infatti, si è aggiunto il talento argentino Edu Villalva, il vero colpo di Luciano Mazzocchetti. Il laterale offensivo, nato il 22 novembre del 1993 a Buenos Aires, nella passata stagione aveva vestito la maglia della Sandro Abate Avellino fino alla fine di novembre, poi un grave infortunio al ginocchio lo ha messo ko e costretto ad operarsi per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio. Persa quasi tutta l'annata, Villalva oggi è totalmente ristabilito e pronto per sprintare ai nastri di partenza del prossimo campionato agli ordini di Saverio Palusci. Stella della Nazionale argentina (da cinque anni è nel giro dei Campioni del mondo), Villalva è entusiasta e dall'Argentina non lo nasconde: “Sono molto felice di questa nuova esperienza che mi aspetta. Ringrazio la società Futsal Pescara 1997 per aver riposto fiducia in me in un momento difficile della mia carriera, dopo questo infortunio. Sto bene e non vedo l’ora di cominciare ad allenarmi con i compagni di questa grande squadra e di giocare al Palarigopiano davanti ai nostri tifosi”. Niente da fare per il grande sogno Marcelinho: l'ex Pesaro andrà altrove perchè la conferma di Murilo e degli altri senatori ha ridotto il budget ed il pivot ha richieste di ingaggio fuori parametro. Un nuovo colpo in entrata è possibile solo in caso di un addio eccellente, al momento non all'orizzonte. Ma le richieste per i big non mancano: ufficialmente Cristiano Fusari figura nella lista dei confermati, ma non è ancora detto che non possa partire. Secondo alcune indiscrezioni di futsalmercato l’ambizioso Ecocity sarebbe piombato sul laterale di Tione di Trento, classe 1991, per provare a prenderlo. Fusari a Genzano è letteralmente sbocciato con Alessio Musti ai tempi della Cogianco, conquistando perfino la Nazionale, e potrebbe ritornare al PalaCesaroni: la trattativa c’è, da capire come si evolverà e se potrà riabbracciare gli ex Lukaian e Calderolli, ormai virtualmente laziali. Queste le uscite certe: Dudu (Mouvaux Lille), Carlo Houenou, Francesco Mambella (al Viterbo), Fior (Hellas Verona in prestito), Rocha (Hellas Verona), Rafinha, Rodrigo Trentin, Alen Fetic (Padova, da ieri ufficiale) ed i già citati Lukaian e Calderolli. 

Commenti

VIDEO - De Marchi si presenta: "Pescaresi, eccomi"
Ufficiale l'addio di Scognamiglio. In entrata ci sono ostacoli per più piste