B Zona

Verso il derby d'Abruzzo, qui Teramo

In campionato, l'ultimo derby tra le due compagini risale al 2003

17.03.2022 11:04

A CURA DI MATTEO SBORGIA - Sabato pomeriggio il Teramo di Federico Guidi riceverà per seconda volta in stagione la visita del Pescara al Bonolis. Nella prima occasione, il 3 novembre 2021, si trattava degli ottavi di finale di Coppa Italia di Lega Pro e i biancorossi prevalsero per 1-0 grazie a una rete di Viero. Ora si parla solo e soltanto di campionato al termine del quale mancano 6 giornate. Bernardotto e company hanno 36 punti e sono reduci dall’importantissimo successo di Fermo. Non ci sono squalificati in vista del match con i biancazzurri. Per quanto attiene al modulo, dovrebbe essere confermato il 3-4-3. Il tecnico toscano, però, dovrà sicuramente fare a meno dei lungodegenti Bellucci e Cuccurullo. Bouah (out un mese e mezzo) non sarà della partita a causa dell’infortunio patito nell’incontro interno perso con il Modena. Haziusmanovic che si è fatto male nella rifinitura pre-Fermana darà quasi certamente forfait. Al suo posto dovrebbe essere confermato Lombardo come quarto a destra. Remota, ma non del tutto da scartare, l’ipotesi in quel ruolo dell’ex Cisco. Pinto è da valutare: uscito nella seconda frazione di gioco nella contesa del Recchioni per un problema al flessore, tra oggi e domani farà gli esami di rito. A difendere i pali ci sarà Perucchini Se Pinto dovesse alzare bandiera bianca, il trio di difensori sarebbe obbligato con Iacoponi – Soprano – Codromaz praticamente sicuri del posto. In mediana sulle fasce detto di Lombardo a destra, sulla corsia opposta agirà Mordini. Il play sarà il capitano Arrigoni. Per la scelta del suo partner ci potrebbe essere un dubbio: la conferma di Fiorani(che si è disimpegnato bene contro i marchigiani) oppure il ritorno di Rossetti. Nel reparto avanzato quasi certa la presenza di bomber Bernardotto sugli esterni c’è un rebus: Rosso può giocare a destra e a sinistra indifferentemente, Malotti solo a destra e D’Andrea può fare il terzo a sinistra. Il tridente potrebbe composto quindi da Malotti a destra, Rosso a sinistra e Bernardotto centrale. Curiosità: l’ultimo derby tra le due compagini in campionato risale al 2003. Probabile formazione. (3-4-3) Perucchini; Iacoponi, Soprano, Codromaz; Lombardo(Cisco), Arrigoni, Fiorani(Rossetti), Mordini; Malotti, Bernardotto, Rosso.

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Teramo-Pescara, Settore Ospiti già sold out!