Altri sport

Mondiali 2022: quante probabilità ha l’Italia di volare in Qatar?

23.03.2022 00:01

Mancano ormai pochissimi giorni alla resa dei conti. La nostra nazionale sta rimanendo con il fiato in sospeso da ben 4 mesi, ossia da quando sono terminate le regolari qualificazioni ai prossimi Mondiali. L’Italia ha sciupato il vantaggio accumulato sulla Svizzera nelle ultimissime partite: gli scontri diretti con gli elvetici sono terminati in parità e in entrambe le gare Jorginho ha sbagliato un rigore pesantissimo, di conseguenza Xhaka & co. hanno scavalcato in classifica gli azzurri proprio nella giornata conclusiva. La situazione attuale non è comunque paragonabile a quella del 2017, quando la Svezia estromise l’Italia dal Mondiale. La formula dei playoff è cambiata, si procederà con una semifinale e una finale: ciò significa che se si sbaglierà nella prima delle 2 partite, come accaduto peraltro 4 anni fa, non ci sarà la possibilità di rimediare.

L’Italia è stata inserita nel gruppo C e dovrà affrontare la Macedonia. In caso di successo, l’ultimo atto si terrà a prescindere in casa del Portogallo o della Turchia, che disputeranno l’altra semifinale. Una bella gatta da pelare per gli azzurri. Sulla carta la Macedonia è un avversario tutt’altro che irresistibile, ma proprio lungo il cammino delle qualificazioni per Russia 2018 creò diversi problemi ai ragazzi allora guidati da Ventura: nel match d’andata la vittoria per 3-2 fu ottenuta solo in extremis, ma al ritorno il risultato finale fu di 1-1. Si trattava dei primi segnali dell’insicurezza che stava colpendo l’intero organico, che un mese prima aveva superato a stento un’altra compagine modesta come Israele.

Gli azzurri appaiono evidentemente favoriti per l’incontro con la Macedonia. I veri problemi sorgeranno quando il 29 marzo Mancini potrebbe trovarsi costretto a scervellarsi per fermare Cristiano Ronaldo. Va da sé che il Portogallo gode del favore dei pronostici con la Turchia e di conseguenza la stragrande maggioranza degli addetti ai lavori si aspetta che i lusitani affrontino la nazionale a 4 stelline per andare in Qatar. Rispetto al Portogallo, l’Italia sembra avere meno chance di successo sulla carta. Tuttavia, gli azzurri sono nettamente avanti nelle griglie di partenza stilate già oggi per la vittoria della Coppa del Mondo. Le statistiche sugli ultimi incontri sorridono agli azzurri: guardando agli incontri prima della partita Italia-Macedonia per i Mondiali 2022 a Palermo l'Italia ha vinto 13 delle 15 gare disputate, riportando una sola sconfitta. Cambia la prospettiva guardando alla sfida decisiva. Nell’eventuale finale dei playoff il Portogallo potrà contare sulle mura amiche e questo è un dettaglio che può fare la differenza.

Mancini si affiderà ai soliti noti. Nonostante le defaillance, Jorginho sarà riconfermato. Chiellini, ormai utilizzato con il contagocce, potrebbe essere impiegato solo in finale. I dubbi più curiosi riguardano il reparto offensivo: Berardi, Scamacca e Raspadori stanno vivendo un periodo d’oro nel Sassuolo, ma 2 posti su 3 nella formazione titolare dovrebbero essere già occupati da Insigne e Immobile. Fino a qualche giorno fa c’era incertezza sulla convocazione di Mario Balotelli. Al momento di stilare la lista per il ritiro di Coverciano, però, il ct ha escluso l’ex Inter.

I tifosi stanno già iniziando a incrociare le dita. Gli ultimi risultati della nazionale ai Mondiali sono stati pessimi. Nel 2010 e nel 2014 l’eliminazione arrivò già ai gironi. È addirittura da Italia-Australia del 2006 che gli azzurri non disputano gli ottavi di finale di un Mondiale, ma prima di giungere alla fase ad eliminazione diretta in Qatar ne dovrà passare di acqua sotto i ponti. I campioni d’Europa devono paradossalmente sudarsi la qualificazione. L’alternativa è quella di scrivere una delle pagine più nere della storia dello sport italiano.an

Commenti

Abruzzo & Giro d’Italia, una lunga storia d’amore tutta rosa: Merckx, Pantani, Bernal e poi...
Ambiente caldo a Lucca: col Pescara sarà la "Giornata Rossonera"