Prima squadra

Pillon: "Andiamo a Verona a giocarcela, come sempre"

Antivigilia di Verona-Pescara

15.12.2018 13:21

Verso il posticipo di lunedì. Antivigilia di Hellas Verona - Pescara, big match del campionato cadetto: prende la parola mister Bepi Pillon per analizzare tutti i temi di casa Delfino.

Ecco le parole del tecnico:

"La settimana mi è piaciuta, adesso dobbiamo vedere il riscontro di una partita difficile contro una squadra forte. Andremo lì per metterla in difficoltà, si cerca di scendere in campo per vincere e l'obiettivo non cambia. La mentalità deve essere questa. Negli ultimi tempi la squadra era più preoccupata del solito e la preoccupazione non deve esserci perchè il percorso che abbiamo fatto è stato positivo. Possiamo sempre migliroare, se stiamo liberi mentalmente possiamo fare bene altrimenti potremmo avere problemi. In un campionato di B ci sono momenti favorevoli ed altri no, ma fa parte del gioco e quando il momento non è positivo devi andare avanti nella difficoltà facendo punti. La B è difficile, tutte le partite sono battaglie toste. Tra playout e playoff la forbice è corta. Il Verona è squadra che gioca bene ed è organizzata, noi cerchiamo sempre di fare grandi imprese. E' chiaro che è una partita molto importante per entrambe, ma non guardo alla singola partita ma alla continuità di risultati. Ce la giochiamo, con chiunque. Il Verona ha Matos e Ragusa che sono bravi nell'uno contro uno in rapidità, ma dipende da noi. L'approccio alla gara sarà importantissimo, l'ambiente è caldo. Perchè non ci siamo allenato molto al Poggio? Il campo aveva qualche problema di fondo, abbiamo lavorato altrove ed è andata bene così. Antonucci? E' recuperato, può giocare dall'inizio. E' in ballottaggio con Monachello, devo vedere qual è la soluzione migliore in base anche all'avversario. Monachello deve stare più sereno, questa ansia lo penalizza un po' come col Carpi. Non era tranquillo, deve continuare a lavorare perchè avrà le sue occasioni. Sul piano dell'impegno non manca mai ed ha la fiducia di tutti. Non ho altri dubbi, Machin sta bene. Brugman ha avuto qualche problemino ma è ok. Il mercato? Devo pensare solo alla partita, la momento non abbiamo parlato di nulla. Ho le mie idee sull'argomento, devo parlare prima con la società per sapere cosa si può fare e cosa no. Bisogna valutare tutte le situazioni e prenderemo insieme le nostre decisioni. Non ci sono problemi"

Commenti

Verona-Pescara story
L'ex Aruta a 48 anni torna in campo!