Prima squadra

Dalla cessione di Brugman i soldi per gli ultimi colpi di mercato

Il capitano può essere la chiave di fine mercato per il Delfino

28.07.2019 09:25

La rosa del Pescara è quasi pronta, ci sono tanti esuberi e mancano pochi tasselli. Adesso è tempo di dismissioni ed una cessione in particolare, anche se dolorosa, può essere la vera chiave per gli ultimi ed importanti innesti. Stiamo parlando di Gaston Brugman, il capitano, appetito all'estero e dal Parma. Ed è proprio con i ducali che potrebbe concretizzarsi l'affare clou dell'estate biancazzurra in uscita. 

La base della trattativa con Faggiano sarà un prestito oneroso, a cifra alta (circa 7-800mila euro), con riscatto obbligatorio e possibilità di inserire uno o due prestiti (Dermaku e/o Brunori Sandri). Il "prezzo" del prestito andrebbe poi a finanziare il colpo doc in avanti, che però non sarà quasi certamente Ceravolo: tra costo del cartellino e ingaggio, infatti, si è fuori dal budget pescarese. Ecco però che con la cessione di Brugman si avrebbe una sorta di tesoretto per finanziare l'arrivo di Melchiorri (difficilmente si avranno sviluppi prima di un paio di settimane, ma la strada è tracciata LEGGI QUI) e per puntellare l'organico con qualche altro arrivo (al netto degli sviluppi su Sottil e della doppia pista torinese Segre-Millico). 

Al momento nessun riscontro su Francesco Migliore e Francesco Renzetti: il Delfino sulle corsie esterne fa regostrare al momento il "tutto esaurito" e prima di innestare deve necessariamente dismettere

HA COLLABORATO MATTEO SBORGIA 

Commenti

Colpaccio Pescara Pallanuoto sul mercato
L'ex Monachello riparte da Pordenone