Prima squadra

Machin: rilancio Genoa, ma il Milan non molla

E c'è sempre il Torino a seguire il centrocampista, che Sebastiani non vuole cedere a gennaio

24.12.2018 00:26

Lotta a tre per Josè Machin. Il Milan ha mosso già i suoi passi, il Genoa non molla la presa e rilancia ed il Torino, sornione, monitora la situazione in attesa di sferrare l'attacco decisivo. Petrachi fa costantemente seguire il jolly offensivo dai suoi uomini, Mazzarri lo vede perfetto per sostituire in rosa Soriano ed ha dato il suo placet per l'arrivo già a gennaio. Ma i granata non ancora si espongono, frenati anche dalla volontà di Sebastiani di non privarsi subito del suo giocatore ma semmai di impostare a gennaio un affare destinato a suggellarsi in giugno. Solo accordi con decorrenza giungo, insomma, sono possibili per Gravillon e Machin secondo le linee strategiche del Pescara.

Ma è adesso che si sta giocando la partita per Machin. Ed è ancora una volta Il Centro a fornire gli aggiornamenti, dopo quanto già rivelato sul contatto Milan - Pescara (incontro tra i rossoneri e l'agente, Diavolo pronto a mettere soldi cash e qualche contropartita tecnica tra Simic, Felicioli o Zigoni ad esempio). 

Secondo il quotidiano abruzzese il Genoa - che vanta ottimi rapporti col Pescara - può mettere sul piatto della trattativa due nomi graditi a Sebastiani, ossia il centrocampista Stephane Omeonga (belga classe 1996, ex Standard Liegi,Anderlecht e Avellino) e la punta Raul Asencio, già in estate vicinissimo al Delfino in una maxi operazione poi sfumata. perchè passato in prestito al Benevento. Sono loro secondo Il Centro le pedine giuste per permettere al Genoa di scavalcare la concorrenza ed accaparrarsi Machin. 

Commenti

Quando Bepi Pillon allenava Max Allegri a Padova
Memushaj: «Un calo ci può stare, non facciamolo sembrare una tragedia»