Rubriche

ZEMAN'S KARMA - Una scommessa vinta di nome Christian Capone

Riecco la rubrica in collaborazione con Gruppo Zeman

04.10.2017 14:58

Torna la rubrica settimanale di PescaraSport24 in collaborazione con Gruppo Zeman e firmata da Salvio Imparato, uno degli elementi di spicco del laboratorio ispirato ai principi zemaniani diretto da Salvatore Piedimonte: "Zeman's Karma"

Buona lettura!

"Nella precedente puntata avevo parlato di Kanoutè, come possibile elemento evolutivo di questo nuovo capitolo del Pescara Zemaniano. Il giocatore senegalese si è confermato a Carpi, dopo Cremona, un valore aggiunto dei biancazzurri, qualche imprecisione c’è, ma oltre a disegnare il campo ha delle qualità senza palla che aiutano le distanze tra i reparti e il recupero palla.  Un’altra cosa positiva della trasferta emiliana è stato il bel rientro di Balzano, è stato un esempio il suo darsi da fare su tutta la fascia, senza mai risparmiarsi. Ovviamente quando si parla di Zeman, la stampa calcistica preferisce soffermarsi sulle due trasferte senza subire gol, e il maggiore indiziato di questo progresso è sicuramente Cesare Bovo, che ieri ha parlato e a mio avviso anche bene, da uomo spogliatoio. Certo calcisticamente l’importanza di questi 4 punti a reti inviolate è insindacabile, come lo è l’esperienza che il difensore ha donato all’intero reparto. A me però piace sottolineare il senso di gruppo e di unità di intenti che si respira attraverso le parole di Bovo, un continuo di “come dice il mister” detto da un calciatore di esperienza come lui, non può far che bene a questo gruppo giovane, che forse ha trovato il leader mancante. Domenica c’è il Cittadella e un altro elemento importante, come Benali, ha l’occasione di diventare il simbolo di un nuovo progresso per Pescara e Zeman, che a 70 anni sembra aver vinto un’altra scommessa, e che si chiama Christian Capone"

Commenti

VIDEO - Pescara - Cittadella story
Porta Nuova, quasi 7 etti di marijuana scoperti in casa di un giovane disoccupato