Prima squadra

Mercato: torna di moda una vecchia idea per l'attacco

Si tratta di Lamin Jallow, già cercato in estate

04.12.2018 00:39

Certe idee non muoiono, ma vengono messe nel cassetto per poi essere tirate nuovamente fuori al momento giusto. Appartiene a questa categoria l'idea Lamin Jallow per l'attacco del Pescara. Il giocatore gambiano era stato cercato dal Delfino nella scorsa estate dopo l'ottimo campionato in maglia Cesena (11 gol), ma il Chievo raggiunse l'accordo con la Salernitana per il prestito con diritto di opzione ed obbligo di riscatto in caso di promozione della compagine granata.

Ma a Salerno il giocatore sembra in uscita e nella stanza dei botoni di casa Pescara si è tornato a pensare a lui, non solo per gli ottimi rapporti di Giorgio Repetto con la dirigenza veneta (il direttore dell'area tecnica è defilato nelle questioni di mercato, ma la sua opinione è sempre teneuta in grande considerazione) ma anche per il gradimento che il giocatore sembra avere nello staff di Pillon. A Salerno confermano l'interesse biancazzurro e la possibilità che il giocatore cambi casacca per il non idilliaco rapporto con Colantuono. Il Pescara ci proverà.

Interesse inoltre per Giuseppe De Luca, attualmente gioca nel Cluj ma desideroso di tornare in Italia e per Clemenza della Juve, che a Padova non sta trovando lo spazio desiderato. Secondo Il Centro, inoltre, il d.s. Leone sarebbe vicino a chiudere per alcuni giovani del Benfica B. 

Nei giorni scorsi, intanto, ai microfoni di Radio Incontro Olympia, Daniele Sebastiani - presidente del Pescara - ha parlato dell'interesse del suo club per Alessandro Rossi, giovane attaccante della Lazio classe '97: "Con il mio amico Lotito, dato gli ottimi rapporti, posso serenamente affermare che nella finestra estiva del mercato scorso abbiamo parlato di un eventuale trasferimento di Rossi al Pescara. Noi lo avevamo già seguito, ripeto con la dirigenza laziale ne abbiamo discusso, alla fine hanno deciso di farlo rimanere a Roma cosicchè noi abbiamo puntato su un mix di gioventù ed esperienza che al momento, visti i risultati e la classifica, ci soddisfa e non ci fa pensare a nuovi innesti nel nostro reparto avanzato. Tuttavia, fra un mese, chissà... Nuovi scenari possono aprirsi anche perché quando si parla di giovani forti ed interessanti, che debbono giocare per maturare, il Pescara in prima fila ci sarà sempre".

 

Commenti

Un terzino per Pillon: i nomi in lista
Tre titolari in dubbio per Perugia