Prima squadra

Il Delfino nella tana granata per il debutto in campionato

Ore 18, stadio Arechi: c'è Salernitana-Pescara

24.08.2019 00:17

Dopo il prologo di ieri sera con Pisa-Benevento, parte oggi ufficialmente la Serie B 2019-20 ed il match di cartello del primo turno è dato da Salernitana-Pescara, "classicissima" del torneo cadetto. Granata e biancazzurri si sono affrontati interra di Campania per 33volte con 19 vittorie locali, 7 pareggi e altrettanti successi biancazzurri. L’ultimo arrivò lo scorso dicembre, nell'ultima giornata d'andata, uno scoppiettante 2-4 in rimonta con super tripletta di Mancuso e gol di Scognamiglio, oggi entrambi assenti anche se per motivi diversi: l'attaccante è andato a rinforzare l'Empoli e le ambizioni di promozione diretta dell'altro ex Bucchi, il difensore è ancora un giocatore del Delfino ma è squalificato causa giallo rimediato nella semifinale playoff col Verona e diffida pendente che ha fatto scattare automaticamente la sanzione. 

Pescara e Salernitana sono ancora due cantieri aperti che aspettano buone nuove dal mercato, ma la gara di oggi - sentitissima da entrambe le tifoserie - sarà un banco di prova attendibile, pur avendo già punti pesanti in palio, per capire a quale punto di crescita siano arrivati nel loro lavoro i rispettivi tecnici. A proposito: uno dei tanti motivi di interesse della sfida è dato dall'incontro tra un debuttante in B come Zauri e un tecnico navigato ed esperto, oltretutto ex c.t., come Ventura. Vincerà il "novellino" o la "vecchia volpe"?

Sul fronte formazioni, con Del Grosso, Bettella e Campagnaro recuperati, mister Zauri punterà su Palmiero in cabina di regia e sul tridente Galano-Tumminello-Brunori per insidiare Ventura e i suoi ragazzi, che dovranno fare a meno degli infortunati Billong e Lombardi.  “Il Pescara è una squadra difficile da affrontare che ha un’organizzazione ben precisa. Noi dovremo cercare di fare la partita per riuscire ad ottenere un risultato positivo. La squadra dovrà trascinare il pubblico allo stadio attraverso il gioco e i risultati, siamo noi a dover portare entusiasmo alla gente. Ai nastri di partenza non siamo tra le favorite di questo campionato ma nel calcio tutto è possibile e il nostro obiettivo è cercare di arrivare più in alto possibile", le parole di Ventura alla vigilia. La gara sarà diretta da Antonio Rapuano di Rimini, assitito dai guardalinee Luigi Lanotte di Barletta e Andrea Zingatelli di Siena e dal quarto ufficiale Davide Moriconi di Roma.

Commenti

Junior: "Il Delfino nel cuore. Il biancazzurro è la mia seconda pelle"
PRESENTATA LA XXV REGATA DEI GONFALONI