Prima squadra

Pillon: "Non voglio creare falsi alibi, ce la giochiamo anche contro la più forte della B"

La vigilia della partitissima in casa Pescara

05.10.2018 12:01

Vigilia di Pescara-Benevento, partitissima del settimo turno in serie B in programma domani allo stadio Aditaico (ore 15). Come di consueto, mister Bepi Pillon ha incontrato la stampa per fare il punto della situazione in casa Delfino a 24 ore dal match.

Ecco le sue dichiarazioni:

"Dopo la partita tutti eravamo piuttosto arrabbiati, abbiamo buttato una partita che era nostra, normale ci fosse rabbia e rammarico ma dal giorno dopo abbiamo resettato tutto anche perchè stiamo facendo bene. Delle volte abbiamo recuperato noi la partita al novantesimo, la squadra è in salute mentalmente e fisicamente e non abbiamo problemi. Ho analizzato la cosa a mente fredda, per 89 minuti abbiamo giocato ad alti livelli, soprattutto sul piano del gioco, poi abbiamo avuto 5 minuti di black-out. Per capire dove possiamo arrivare dobbiamo aspettare, è troppo presto e dobbiamo pensare patita per partita. A fine giorne d'andata capiremo dove saremo, poi ad aprile, come sempre in B e quest'anno più che mai essendo il campionato a 19 squadre con pochi margini di punti tra playoff e playout, il campionato si decide ad aprile. Se lavoiamo di gruppo e di squadra siamo una squadra tosta, altrimenti andiamo in difficiltà. Corti, compatti e aggressivi possiamo fare male a chiunque. Dobbiamo lavorare per migliorare sulle nostre lacune e crescere come squadra, non come reparti. Dobbiamo migliorare nella gestione, dovevamo fare il terzo gol e invece... Ci siamo abbassati un po' troppo. Dite che lo ha fatto perchè ho messo un difensore in più? Lo avevo già fatto e avevamo portato a casa il risultato.... Non mi considero un allenatore infallibile, posso sbagliare anche io. Ci eravamo già abbassati, con un difensore in più pensavo chiudessimo meglio gli spazi. Ormai è andata, pensiamo al Benevento...

Il Benevento come organico è la più forte della B, di altissimo livello, più forte anche del Verona. Sappiamo cosa ci sapetta, ma ce la giochiamo come facciamo in ogni gara. Alla fine vincerà il migliore. Sono bravi a ripartire in velocità, dovremo essere attenti quando abbiamo noi la palla e molto ordinati. 

Non voglio avere alibi, stiamo bene fisicamente e mentalmente quindi non mi appiglio al fatto che abbiamo giocato martedì. Stiamo bene, non abbiamo problemi e ce la giochiamo. Non voglio creare falsi alibi. Del Sole? Si sta allenando molto bene, è arrivato in ritardo ma ci può dare una grossa mano. E'  molto giovane ma ha qualità. Cambio modulo mancando due esterni? Tutto si può fare, la squadra ha una sua precisa identità che però nel corso della prtita posso modificare. Ma se hai un gioco collaudato, cambiare assetto è difficile. Mancuso ancora centravanti? Ci devo ancora pensare. Devo analizzare tutto. 

Preoccupato per lunga assenza Capone? Mi spiace, perchè stava entrando in condizione e adesso che la stava trovando si fermerà per molto tempo (2 mesi, ndr). Ma dobbiao guardare avanti, ho molta fiducia di quelli che ho a disposizione. Elizalde? deve avere la sua maturazione ed avrà il suo spazio, come tutti, deve farsi trovare pronto. Troverà tempo e spazio. Brugman è a posto". 

Commenti

Mercato: un esterno d'attacco nel mirino del Pescara
Sebastiani: "Nessuno aveva pronosticato un avvio così convincente. E..."