B Zona

Calendario Serie B: ecco i criteri per la compilazione delle giornate

Domani ad Ascoli il via alla stagione

05.08.2019 13:00

Martedì 6 Agosto, alle ore 20, prende il via ufficialmente la stagione ufficiale della Serie BKT 2019/2020. Sarà infatti presentato il calendario nel meraviglioso scenario del Chiostro di San Francesco, uno dei luoghi più suggestivi di Ascoli e una delle tante ricchezze dei 20 luoghi del Campionato degli Italiani, simbolo di tradizione, storia e cultura. Con questo appuntamento la Lega B rafforza ancora una volta il legame con i territori, da sempre elemento imprescindibile nella politica del presidente Mauro Balata. È il 90° compleanno della Serie B e l’88esima edizione (mancano infatti le stagioni 1943/44 e 1944/45 mai disputate a causa della guerra). Per questo motivo sarà presentato nel corso della serata un logo speciale per celebrare l’anniversario, mentre sul palco saranno chiamati, dalla conduttrice Monica Bertini e da Marco Amabili, ospiti che ricorderanno questa bellissima e lunga avventura.

La cerimonia del calendario, organizzata grazie al supporto del Comune di Ascoli Piceno e dell’Ascoli Calcio 1898 FC, vedrà anche la presentazione del nuovo pallone ufficiale Kappa e dei progetti sociali 2019/2010, altro fiore all’occhiello del presidente Balata e della Lega B.

Il campionato parte Sabato 24 Agosto, con un anticipo Venerdì 23, e si chiude Giovedì 14 Maggio 2020. Prevede quattro turni infrasettimanali: Martedì 24 Settembre, Martedì 29 Ottobre, Martedì 3 Marzo, Martedì 21 Aprile. Si gioca a Pasquetta Lunedì 13 aprile. Confermato il format natalizio che ha riscontrato successo sia a livello di pubblico che di spettacolo sportivo: dopo il 21 dicembre si scende in campo per il boxing day, il 26 dicembre, e Domenica 29 Dicembre, mentre la sosta invernale è prevista dal 30 Dicembre al 18 Gnnaio 2020 in concomitanza con il girone di ritorno.

Nella costruzione delle sequenze di gare in casa e trasferta si è tenuto conto dei seguenti criteri:

a) nelle ultime quattro giornate le gare in casa sono perfettamente alternate a quelle

in trasferta;

b) non vi possono essere più di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in

trasferta per girone;

c) nel caso di due coppie di incontri consecutivi in casa e/o in trasferta, una coppia

di incontri deve necessariamente essere in casa e l’altra in trasferta;

d) è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa e in trasferta per le seguenti coppie di Società:

- SALERNITANA / JUVE STABIA

- PISA / LIVORNO

- SPEZIA / VIRTUS ENTELLA

e) in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità dello stadio e/o concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza

richiesti da: Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell’Interno, Prefetture, Questure, Amministrazioni comunali e/o coincidenze con eventi sportivi calcistici (gare Nazionali FIGC) e non calcistici;

f) nelle città che presentano due squadre che utilizzano, in campionati diversi (SERIE A TIM E SERIE BKT), lo stesso impianto di gioco, si è cercato di ottenere, compatibilmente con quanto sopra esposto e in conseguenza del disallineamento con alcuni

turni di campionato del calendario Serie A TIM, l’alternativa al meglio per le società:

- UDINESE / PORDENONE

- HELLAS VERONA / CHIEVOVERONA

Nella costruzione degli abbinamenti delle società, al fine di determinare i singoli incontri, si sono seguiti i seguenti criteri:

a) non sono previste “teste di serie”, per cui tutte le società possono incontrarsi

anche alla prima o all’ultima giornata;

b) nella prima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nella prima giornata dello scorso

campionato;

c) nell’ultima giornata non possono incontrarsi tra loro, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata del campionato 2018/2019. 

Commenti

Dal gol in A con la maglia del Pescara al Chieti: vi ricordate di Marco Vittiglio?
Colli Senza Frontiere: l'epilogo