Prima squadra

Mercato Pescara: ecco le ultime sulle trattative in atto

Pescara attivo in entrata ed in uscita

10.08.2017 12:08

Il rientro del presidente Daniele Sebastiani dalla vacanza in Grecia porterà l'accelerazione giusta alle tante trattative in essere. Pescara attivo sul fronte uscite, ma anche per le entrate qualcosa si muove. Vediamo cosa e come:

MEMUSHAJ: Giuffredi al lavoro. Il Sion è vigile sulla pista, ma non affonda il colpo. C'è il Benevento, su richiesta di Baroni, ma non vuole sborsare il cash necesario. Si ragiona allora su una nuova formula: prestito con riscatto obbligatorio in caso di salvezza dei campani. Si può fare, anche se il Pescara preferirebbe o incassare subito il milione richiesto o avere certezza di farlo nel 2018 non legando il diritto di riscatto alla permanenza in A del benevento ma inserendo obbligo in ogni caso.

BENALI: Trattativa con la Samp avviatissima. Appena i blucerchiati sistemeranno le questioni Schick e Alvarez innesteranno il n.10 biancazzuro, il cui addio al Pescara è ormai certo. L'operazione verrà chiusa sulla base di un prestito oneroso con diritto di riscatto, ma non c’è ancora l’appuntamento per la ratifica. L'agente Beppe Riso (lo stesso di Pessina, ecco l'incastro ad hoc) lavora per fissare il summit. Nei giorni scorsi, Beppe Riso, l’agente del centrocampista offensivo di origini libiche, ha già incontrato i dirigenti della Sampdoria trovando l’intesa sull’ingaggio e sulla durata del contratto che dovrebbe essere triennale.

ZAMPANO: LA sua partenza non è certa, ma ha mercato. L'Atalanta ci pensa e gli ottimi rapporti col Pescara, suggellati dalle tante operazioni svolte (Capone, Valzania, Latte Lath) e in atto (Pessina e Bastoni), potrebbero favorire la trattativa che appare comunque complicata. L'Udinese sul giocatore c'è, ma non pare disposta a versare i 2 milioni richiesti dal Pescara che ha già comunque ammortato il costo dell'acquisto del giocatore 3 anni fa in una brillante operazione condotta dall'allora dg Repetto. I friulani vorrebbero intavolare il discorso sulla base di un trasferimento a titolo temporaneo, no del Pescara. Delneri vorrebbe Zampano a prescindere dall'addio o meno di Widmer, ma bisognerà intavolare una trattativa, dunque, su basi gradite al Pescara e cioè che adesso o nel 2018 garantirebbero introiti certi al club. Particolare da non sottovalutare: Zeman punta sul terzino.

BOVO: il giocatore non ha mai manifestato l'intenzione di andare via, ma ha una clausola che scadrà solo a fine mercato che gli consente di vare i bagagli in caso di chiamata dalla A. I presupposti? Contratto pluriennale ed ingaggio aumentato. Rifiutato il Crotone, restano sulla scena la Sapl ed il Genoa. Juric, infatti, avrebbe fatto proprio il nome di Bovo alla proprietà per rinforzare il suo pacchetto arretrato.

FORNASIER: Si registra un inserimento della Ternana per Michele Fornasier. Le Fere sarebbero pronte a muoversi per il difensore del Pescara con l’Ascoli che comunque rimane in pole sul difensore biancazzurro. I problemi di umbri e marchigiani sono i medesimi: difficoltà ad acquistare il giocatore a titolo definitivo, come vorrebbe il Pescara, ed ingaggio alto da dare al giocatore legato fino al 2020 al Delfino. L'Ascoli intanto ha preso Padella, ma non ha abbandonato la pista; la Ternana non vuole inserire nell'operazione Meccariello, graditissimo a Zeman, con il Pescara che allargherebbe l'operazione ad altri elementi (uan punta tra Pettinari e Nicastro e Bruno).

BIRAGHI: Cagliari sempre in pole, ma c'è differente valutazione tra i club data al valore complessivo (il 50% andrà all'Inter). Il Pescara oltre a Balzano, infatti, vuole un conguaglio alto, non meno di 2 milioni almeno. Sul giocatore si muovono anche Genoa e, soprattutto, Sassuolo. La società di Squinzi ha bisogno di rimpiazzare Dell’ Orco che resterà per diversi mesi ai margini a causa del grave infortunio subito al ginocchio (sulla fascia sinistra Bucchi può contare solo su Peluso) e Biraghi può essere la soluzione giusta. Attesi sviluppi.

PESSINA: Si attende il via libera dell'Atalanta per chiudere il prestito con premio di valorizzazione. De Roon a Bergamo darà la possibilità di chiudere. Lo Spezia c'è ancora, ma il Pescara ha la parola dell'Atalanta. E' la mezz'ala più gradita a zeman e PAvone, la sensazione è che sia solo questione di tempo.

EMBALO: pista calda, come anticipatovi in tempi non sospetti, quella di Carlos Embalo, ex Brescia, classe ’94, esterno d’attacco talentuoso di proprietà del Palermo. L’agente Beppe Accardi, terzino del Foggia dei miracoli di Zeman, spinge per la soluzione Pescara. Il club rosanero chiede 1.5 milioni di euro, ma la volontà del calciatore potrebbe rivelarsi decisiva e forse venerdì si avrà un summit a Milano tra le parti in causa. Si forzerà la mano ai rosanero, che non potranno partire nella negoziazione da una posizione di forza. 

ALTRO: Zeman necessita almeno di un rinforzo in difesa, ma tutto è legato alle dismissioni. Obiettivo Meccariello, classe ’92, della Ternana che, però, non ha alcuna intenzione di privarsi del difensore, come già spiegatovi. Piacciono sempre i baby Bastoni (fattibile) e Vanheudsen, che l'Inter però non vuole mollare. A breve sarà ufficializzato dal Wanderers Montevideo l'arrivo dell'uruguaiano Elizalde, classe 2000 già in prova da giorni. Prestito oneroso a 300 mila euro con diritto di riscatto fissato a quasi 2 milioni di euro la formula. Su Forte c'è la Triestina, Polidori aspetta la Pro Vercelli e rifiuta ogni destinazione di C. Infine, il Pescara ha ingaggiato dalla Delfino Flacco Porto il baby Francesco D'Innocenzo, classe 2004

 

Commenti

Cassani: "Il nostro ciclismo ha vissuto tempi migliori, ma.."
Nek ringrazia gli abruzzesi dopo il concerto: «Pescara onda di entusiasmo»