B Zona

Lecce – Pescara: scontro ad alta quota per gli abruzzesi

18.03.2019 19:50

Sale l'attesa in casa Pescara per il decisivo incontro di domenica 31 marzo che vedrà i ragazzi di Pillon affrontare il Lecce al Via del Mare. Una gara, quella che si giocherà in posticipo alle 21, in cui saranno impegnate la quarta e la quinta forza di questa Serie B: entrambe a 45 punti si giocheranno nello scontro diretto una buona parte delle rispettive possibilità di qualificazione ai playoff. Obiettivo degli abruzzesi quello di staccare i rivali e di avvicinarsi al secondo posto attualmente occupato dal Palermo che vale la promozione diretta in A.

Entrambe le squadre sono reduci da un pareggio. Il Pescara è sceso in campo all'Adriatico nella prima partita valida per la 29^ giornata di Serie B contro il Cosenza. Nel primo tempo meglio gli ospiti che vanno più volte vicini al gol del vantaggio: prima con Litteri che segna ma si vede annullare la rete dall'arbitro per aver commesso fallo su Perrotta. Poi ci prova anche Sciaudone che manda fuori da buona posizione. Il Delfino però reagisce e sfiora il gol dell'1 a 0 con Antonucci e Monachello. All'inizio del secondo tempo la partita si infiamma: al 53' Tutino porta avanti il Cosenza approfittando di un intervento non perfetto di Fiorillo. Quattro minuti dopo Scognamiglio con un bel colpo di testa firma l'1-1 sfruttando al meglio la punizione del solito Memushaj (rete numero 17 in campionato per il Pescara sugli sviluppi di un calcio piazzato, abruzzesi primi in questa speciale classifica). Pillon si gioca la carta Del Sole nel finale per cercare la rete della vittoria ma la sostituzione non cambia il risultato. Con il pareggio, la squadra abruzzese sale a quota 45 punti e si porta a -1 dal Verona e a soli tre punti dal Palermo secondo in classifica.

Pari spettacolo anche per il Lecce sul difficile campo di Crotone. Allo Scida i gol (tutti di testa) e le emozioni si concentrano nei primi 45 minuti di gioco. Al 5' i padroni di casa si portano avanti con Simy. Il Lecce reagisce prontamente allo svantaggio, pareggia 4 minuti dopo con Tabanelli e passa davanti al 25' con Mancosu. Al 79' il 2-2 di Benali che decide il posticipo. Lecce 4° in classifica a pari merito con il Pescara.

Due squadre in un buon momento di forma Lecce e Pescara. Tre le vittorie nelle ultime sei uscite dei pugliesi. Le stesse del Pescara che prima del pari col Cosenza aveva battuto Crotone, Padova e Spezia e perso in trasferta sui difficili campi di Cittadella e Benevento. Nel girone d'andata il Delfino riuscì ad avere la meglio per 4 a 2 in una gara spettacolare e decisa nel finale dalla doppietta di Del Sole, subentrato a Marras all'84' e capace di battere per ben due volte in cinque minuti il portiere Vigorito. Si attendono quindi gol e spettacolo al Via del Mare in una gara che si preannuncia equilibrata anche nei pronostici di Unibet con i giallorossi decisi a far valere il fattore campo e Mancuso e soci alla caccia di tre fondamentali punti promozione.

Sarà ancora una volta 4-3-1-2 per il Pescara di Pillon che dovrà fare a meno degli infortunati Campagnaro, Brugman e Kanoutè. In porta l'inamovibile Fiorillo. Davanti a lui linea a 4 di difesa con Balzano e Perotta sugli esterni e Gravillon e Scognamiglio centrali. In mediana ci saranno Memushaj, Bruno e Crecco. A Marras il compito di innescare il duo d'attacco formato da Mancuso, vice-capocannoniere della Serie B e Monachello con Del Sole pronto a subentrare dalla panchina con le sue invenzioni.

Schieramento speculare per il Lecce del tecnico Liverani, costretto a rinunciare per l'ottava gara consecutiva a Schiavone. Tra i pali sicuro del posto il titolare Vigorito. La retroguardia sarà formata da Venuti, Lucioni, Meccarierllo e Calderoni. Nel centrocampo a tre ci saranno Petriccione, Tachtsidis, e Majer. Davanti al trequartista Mancosu spazio a Falco e La Mantia, bomber di squadra con 11 reti.

 


 

Commenti

Quella volta che il Trap poteva davvero allenare il Pescara...
Settore giovanile, vittorie per U15 e U17