Prima squadra

Brugman fa esplodere l'Adriatico: Pescara - Venezia 1-0

L'ultima del 2018 all'Adriatico è andata così...

27.12.2018 18:10

Solo un eurogol di Brugman a metà ripresa riesce a scardinare il bunker di Zenga e a consegnare al Pescara l'ultima vittoria interna del 2018. I biancazzurri di Pillon tornano al successo dopo lo stop di Verona grazie al proprio capitano e mettono nel proprio paniere tre punti importantissimi per continuare a cullare sogni di gloria. Adesso si tornerà in campo domenica per la sentitissima sfida di Salerno, da non sbagliare. 

La gara. Pillon ritrova Fiorillo tra i pali ma per il resto non regala soprese: Monachello e Palazzi si accomodano in panchina e viene confermato il tanto lodato trio di centrocampo, che nelle ultime settimane è sembrato abbastanza appannato. Nel Venezia coach Walter Zenga smentisce molte delle previsioni della vigilia ed affida a Vrioni e Marsura le velleità offensive dei lagunari.

La prima occasione del match è di marca biancazzurra, con un gran tiro di Machin da fuori che si spegne sul fondo non di molto. Un minuto dopo è la volta di un diagonale di Antonucci che termina abbastanza docilmente tra le braccia di Vicario. Lo stesso Antonucci calcia al minuti 11 da fuori area, ma da zona centrale, il risultato però è il medesimo della precedente conclusione. Più Pescara che non Venezia in avvio, ma manca sempre concretezza in fase di rifinitura/calcio a rete. Con il passare dei minuti i veneti provano a tirar fuori il naso, in particolare con Pinato in particolare che prova a seminare il panico ma invano. Il match stenta comunque a decollare, tra gli sbadigli dei pochi presenti. Al 27', prima occasione per la squadra di Zenga: arriva dagli sviluppi di un corner, con la deviazione dell'esperto Domizzi che fa quasi la barba al palo prima di terminare fuori. Al 30' il Pescara reclama un rigore per un tocco di mano di Zampano su cross di Antonucci, ma la distanza ravvicinatissima dei due contendenti induce l'arbitro Pezzuto a lasciar correre, esattamente come in una analoga circostanza di qualche istante prima (tocco di mano su tentativo di giocata di Brugman). Al 35', Vicario in uscita bassa toglie dai piedi di Mancuso la palla del possibile vantaggio al termine di una buonissima azione biancazzurra. E' la catena di sinistra del Pescara a creare i maggiori grattacapi alla squadra ospite, ma la porta arancioneroverde resta ancora immacolata. Al 44' Vrioni impegna severamente Fiorillo che si rifugia in corner, poi senza esiti, ed è l'ultima chance di un primo tempo che dunque si chiude sullo 0-0. 

Nessun cambio nella ripresa, Pillon e Zenga confermano i rispettivi undici di inizio gara. Parte forte il Pescara, colelzionando corner, ma la porta veneta non trema. Al 14' Antonucci con un vero e proprio colpo di biliardo centra il palo alla sinistra di Vicario, illudendo i 6.834 dell'Adriatico. Poi ci prova Machin, a testimonianza di una crescente pressione pescarese, interessante ma ancora sterile. Al 18' sibila non distante dalla porta di Fiorillo un rasoterra insidioso di Di Mariano, prima azione degna di nota della Zenga's band. Al 26' Antinucci sciupa dal cuore dell'area di rigore una buonissima occasione, calciando alle stelle un invitante suggerimento proveniente da destra. Al 29' Pescara in vantaggio: Brugman estrae il jolly con un tiro perfetto che si insacca alle spalle di Vicario e fa esplodere di gioia l'Adriatico. Subito dopo la prima sostituzione di Pillon (Zenga aveva già inserito Litteri e Schiavone): Machin lascia il posto a Melegoni. Domizzi con la schiena salva i suoi dal raddoppio pescarese, che poteva arrivare al 34' grazie ad una prepotente azione di Balzano. Al 35', dopo l'inserimento di Citro da parte di Zenga, Pillon passa alla difesa a cinque inserendo Ciofani per Marras ed infoltendo ulteriormente il centrocampo con Kanoutè per Antonucci. Il Venezia non riesce a creare grattacapi al Delfino, cospicuo recupero incluso (solo un tiro da fuori di Domizzi respinto da Fiorillo e un tiro debolissimo da ottima posizione di Citro), e al triplice fischio è gioia Pescara per tre punti d'oro portati a casa. 

Il tabellino

PESCARA - VENEZIA 1-0

MARCATORI: 29'st Brugman (P)

PESCARA: Fiorillo; Balzano, Gravillon, Scognamiglio, Del Grosso; Brugman, Machin (30'st Melegoni), Memushaj; Antonucci (35'st Kanoutè), Mancuso, Marras (35'st Ciofani) All Pillon

VENEZIA: Vicario; Zampano, Modolo, Domizzi, Bruscagin; Bentivoglio, Pinato, Suciu (10'st Schiavone), Marsura (32'st Citro), Di Mariano, Vrioni (22'st Litteri). All Zenga

AMMONITI:  

RBITRO : Sig. Ivano Pezzuto di Lecce

Commenti

Genoa e Machin sempre più vicini, ma...
Brugman: "Cancellata la sconfitta di Verona. A Salerno daremo tutto"