Prima squadra

Papà Sottil: "Pillon sta facendo un ottimo lavoro. Su mio figlio..."

Per Cittadella ballottaggio tra il figlio e Melegoni per il ruolo di vice Marras

07.03.2019 10:38

Piccoli figli d'arte crescono. Andrea Sottil nei giorni scorsi è stato al Poggio per vedere l’allenamento dei biancazzurri e del pargolo Riccardo, 20 anni, attaccante arrivato a gennaio dalla Fiorentina in cerca di spazio nelle gerarchie di Pillon, finora una sola presenza in biancazzurro nel finale a Crotone. Per Cittadella è un candidato forte al ruolo di vice Marras: si gioca con Melegoni e Capone il ruolo lasciato vacante dal folletto sardo causa squalifica. Ed il celebre papà ha voluto far sentire la vicinanza al figlio, come riportato da Il Messaggero. 

Il 45enne torinese, ex difensore di Fiorentina, Atalanta e Udinese, fino allo scorso 25 febbraio allenatore del Catania in Lega Pro (esonerato da 4° in classifica), sta seguendo da vicino le imprese del Pescara: “Cosa penso? Sto vedendo una squadra molto ben messa in campo – ha detto parlando del Delfino – . Ho visto la partita contro lo Spezia, ma ne avevo viste anche altre. Pillon sta facendo un ottimo lavoro. Anche variando sistema, ho visto una squadra compatta, che subisce poco e sa ripartire bene, con giocatori davanti frizzanti e bravi ad attaccare lo spazio. Lo sta dimostrando il campo, che alla fine è il giudice supremo: il Pescara è là davanti e potrà fare molto bene fino alla fine. La B finora è un campionato senza una squadra in grado di ammazzare la corsa promozione. Il Benevento che a Livorno perde due a zero dimostra che il campionato è apertissimo. E adesso arriva un mese importante, quello di marzo. Il Pescara ci arriva bene, ha delle partite-chiave davanti. Per quello che ho visto, credo ci sia l’entusiasmo giusto. Ho visto una squadra molto unita, che non ci sta a perdere, che difende bene tutti insieme. Duri in ogni contrasto e concentrati in ogni situazione: questo è segno di grande lavoro e di mentalità giusta. Questo Pescara è in corsa per la promozione diretta”, le parole riportate dal giornale

"Mancuso è un giocatore sornione, che sembra non essere in partita e poi invece ti castiga. Questi sono i veri centravanti, i veri bomber. Difficili da marcare perché sembrano assenti, invece poi ti puniscono con la zampata da grande attaccante. Serviranno i gol suoi, ma anche quelli di Monachello e dei tanti giovani bravi che potranno dare una grande mano a Pillon. Mio figlio? E’ molto contento della scelta fatta a gennaio con entusiasmo. E’ chiaro che arrivare a gennaio in una squadra rodata, che sta facendo bene, non è facile. Sapeva che sarebbe stato così, ma sta lavorando ogni giorno per ritagliarsi uno spazio. Ora con Marras squalificato Pillon farà la sua scelta, e lui deve continuare a lavorare per guadagnarsi la fiducia del mister. Lo dico sempre a Riccardo: chi gioca davanti, con una giocata, un assist o un gol, in un minuto può fare la fortuna della squadra e quella personale. Bisogna stare sul pezzo: lo sa benissimo e lavora sodo per cercare di poter dare il suo contributo”.

Commenti

Scommettiamo che... Le quote di Cittadella - Pescara
Ecco l'arbitro di Cittadella-Pescara (e le altre designazioni in serie B)