Prima squadra

Riecco Stroppa, Mancuso è l'antidoto

LM7 a segno 4 volte contro Stroppa, che non ha mai battuto il Pescara in campionato

14.02.2019 00:12

Riecco l'ex Giovanni Stroppa sulla strada del Pescara, ancora una volta. Il tecnico di Mulazzano, primo erede di Zeman sulla panchina biancazzurra, mai amato nonostante i suoi discreti risultati in quella famosa Serie A post cavalcata dei record,incrocia nuovamente il Delfino per una gara importante, il posticipo di lunedì dove i biancazzurri sono chiamati a cercare la prima vittoria del 2019 mentre i pitagorici a fare un balzo in avanti in classifica.

Eccettuando le sfide in Coppa Italia, nelle  partite di campionato Stroppa non ha mai battuto il Pescara da avversario, perdend, le ultime tre partite: 2 lo scorso anno alla guida del Foggia (5 -1 al debutto in campionato e 0-1 nella prima gara ufficiale del 2018, ultima gioia di Seman sulla panchina pescarese) e quella nel girone di andata dell’attuale stagione (2-1, con gol capolavoro dell'ex Benali a Fiorillo) prima dell'interregno del pescarese Massimo Oddo sulla panchina degli Squali.

La grande curiosità è che Leo Mancuso, Che Stroppa conosce benissimo per i comuni trascorsi nelle giovanili del Milan, è la vera bestia nera del tecnico lombardo: ben 4 reti nelle ultime 3 gare disputate. 

Un gol ogni 145' per un totale di 13 in queste 22 partite giocate in campionato (1.894' totali in campo).è Leonardo Mancuso il  vero segreto della squadra di Pillon, che resiste in zona promozione dopo la quarta di ritorno (senza vittorie, 3 pareggi e una dolorosa sconfitta. La sua media realizzativa è da lode, esattamente come la sua duttilità: esterno/ala, punta centrale del tridente o seconda punta con Monachello, ha palesato una concreta capacità di andare a segno con continuità. I migliori goleador della storia biancazzurra sono ancora parecchio lontani, ma se il Delfino sogna ancora nonostante il rallentamento (3 punti conquistati sugli ultimi 12 a disposizione) è perchè ha trovato un bomber come lui, che adesso vuole dare un nuovo dispiacere a Giovannino Stroppa. Ci riuscitrà?

Commenti

Del Sole, una (grande) risorsa da sfruttare di più
Rancitelli come Ostia: troupe Rai aggredita