Prima squadra

Mercato: per una punta che si avvicina, un'altra si allontana...

Il punto

20.12.2018 11:31

Il Delfino balla...sulle punte! Il via vai di attaccanti sarà uno dei punti focali della prossima sessione di calciomercato, che aprirà i battenti in data 3 gennaio per chiudere il 18 (salvo proproga fino al 31, sulla quale si sta discutendo).

Un attaccante è molto vicino, uno si allontana quasi in modo irreversibile. Le ultime in casa Pescara dicono questo. La punta che quasi certamente si vestirà di biancazzurro, come già riportato da queste colonne, sin da inizio anno è Alessandro Rossi della Lazio. I contatti sono continui ed un accordo di massima a tre (Lazio, Pescara e giocatore) è stato trovato: prestito secco fino a giugno con piccolo premio di valorizzazione la base dell'affare che porterà il classe '97 a lasciare Formello per traslocare al Poggio degli Ulivi. Tare aveva dato già nelle sue settimane il suo ok, mancava quello di Lotito che inizialmente preferiva girare il suo baby alla Salernitana ma i buonissimi rapporti con Sebastiani hanno indotto il numero uno biancoceleste a fare retromarcia e a concedere il suo gioiellino al collega ed amico pescarese. Prima di sbarcare in Abruzzo, Rossi allungherà fino al 2021 ed adeguerà il contratto in essere con la Lazio (l'ingaggio attualmente percepito è di euro170mila netti).

Per un Rossi vicino c'è Mbakogu che si allontana. E di molto. Attualmente svincolato dopo l’esperienza col Carpi, Jerry-gol è un pallino di Pillon ma il 26enne molto difficilmente arriverà alla sua corte. Perchè? Perchè è vicinissimo al Padova, che vuole fare le cose in grande e sogna l'accoppiata Mbakogu-Calaiò. Per la settimana prossima è previsto un incontro con l’agente per provare a stringere dato che il Padova vorrebbe averlo a disposizione già dai primissimi giorni di gennaio per garantirgli una preparazione fisica personalizzata. Strada in discesa, dal Veneto filtra molto ottimismo.

E il Pescara? Oltre a Rossi può innestare una nuova punta (da decidere se centrale o esterna) solo se verranno dismessi Cocco e Monachello. L'atalantino non ha convinto ed ha 2 gare ancor prima del giro di boa per rinsaldare la sua posizione e "mettersi" fuori dal mercato

Commenti

L'ultima dell'anno solare in casa: info biglietti
Tuttosport insiste: Toro forte su Machin