Prima squadra

Ulivieri a PS24 : “ Pescara, se segui Zeman arriverai in alto. Sulla partita di Parma vi dico..”

Intervista esclusiva

11.10.2017 09:29

A CURA DI MATTEO SBORGIA - Decano della panchina, uomo schietto ,diretto e verace come probabilmente solo i toscani sanno essere. Di chi stiamo parlando? Di Renzo Ulivieri, naturalmente. L’attuale presidente dell’Associazione Italiana Allenatori (nonché ex allenatore del Parma tra le altre), ha rilasciato un’intervista ESCLUSIVA a PescaraSport24 proprio in occasione del match in programma sabato prossimo al Tardini tra i gialloblù di D’Aversa e i biancazzurri di Zeman.

Ha avuto modo di vedere qualche partita del Pescara finora? Qual è il suo giudizio? “Non ho avuto modo ancora di vederlo. Dovevo seguire un po’ di serie A e di B ho visto solo qualcosa dell’Empoli” Ritiene anche lei che questa squadra sia poco “zemaniana” o che non il boemo non abbia gli uomini giusti per il suo credo calcistico? Da quello che so, non è un discorso di zemaniana o non zemaniana, per dare concetti di gioco ci vuole del tempo. Poi, ci sono giocatori adatti a fare certe cose e altri non adatti ma è altrettanto ovvio che occorra del tempo. Anche per le squadre di Zeman vale lo stesso concesso: una squadra non diventa zemaniana dall’oggi al domani”

Zeman da sempre predilige lavorare e valorizzare i giovani: come mai, a suo avviso, il calcio italiano sta seguendo per certi versi la sua impronta solo da poco tempo? Lei è un fautore di questa politica? “Le società lo hanno fatto per necessità e non per convinzione più che altro: per ridurre i costi devi far giocare i giovani, è questa un pochino l’idea . Poi, vedendo che tanti giovani stanno venendo fuori, le cose cominciano a funzionare da questo punto di vista. D’altra parte, quando alleni quasi sempre squadre di non prima grandezza (com’è stato per il sottoscritto), sei obbligato a far giocare giovani. Questo è ovvio” Il Pescara concretamente secondo lei dove può arrivare? “Credo che sia un po’ presto per dirlo. Se diventa zemaniana del tutto, probabilmente non ci sono limiti per questa squadra altrimenti potrebbe avere delle difficoltà”

Sabato c’è Parma – Pescara, che partita sarà a suo parere? “Il Parma è una squadra attrezzata che ha un allenatore a cui piace giocare e proporre il proprio gioco. Per certi versi, Parma e Pescara, sono molto simili in questo. Credo che possa essere una bella partita”

Che pensa del Var? Ci sono a suo avviso i margini affinchè tale strumento approdi in B? “Sicuramente è un supporto molto utile per gli arbitri, anche se è ancora in fase di sperimentazione. Il cacio italiano, tuttavia, ha una classe arbitrale stimata e presa d’esempio da tutto il mondo. Per il Var in B, credo che sia una questione di costi principalmente”

Commenti

Scatta l'allarme difesa: Bovo e Fornasier hanno problemi
L'olimpionico Paolo Nicolai tiene a battesimo l'Antoniana Volley