Prima squadra

Chi è Santiago Bellini, il primo arrivo sul mercato del Pescara

Il gigante (196 cm) sembra aver convinto tutti

07.01.2019 00:08

Ormai è cosa nota: aspettando qualche innesto importante, la prima novità sul mercato del Pescara si chiama Santiago Bellini. Attaccante, arriva dall'Uruguay ed è a Pescara da metà dicembre dove è stato visionato dagli addetti ai lavori riscontrando pareri positivi. Anche quelli dello staff tecnico guidato da Bepi Pillon che lo avrà a disposizione da questa settimana, dopo aver risolto alcuni piccoli problemi di tesseramento. Il classe '96 ariva da un club amico,  il Wanderers Montevideo, in prestito con l’obbligo di riscatto.

Ma chi è Santiago Bellini? Proviamo a farvelo conosce grazie a quanto scritto da Il Centro nei giorni scorsi. Il quotidiano ha offerto un ritratto molto esaustivo sul giocatore. 

"Bellini ha concluso il campionato in Uruguay a fine ottobre ed è tornato a sudare in campo solo nei giorni in cui è stato a in prova Pescara. Calcolando la sosta della Primera Division uruguaiana, l’attaccante è stato fermo per più di un pese e lo staff medico del Pescara gli ha riscontrato un sovrappeso di 6 chili. Il gigante (1.96) nato a Las Pedras, però, si è subito messo a lavorare sodo e in Uruguay, durante le feste natalizie, ha seguito una dieta personalizzata. Vuole velocemente perdere peso per mettersi a completa disposizione di Pillon, che stravede per la sua prestanza fisica e la bravura nel gioco aereo. Bellini, tra l’altro, da martedì sarà un giocatore comunitario visto che potrà finalmente entrare in possesso del passaporto italiano (il bisnonno era di Savona).  Quel passaporto sfumato due anni fa, quando stava per passare dal Wanderers al Siviglia, ma per un cavillo burocratico non riuscì ad ottenere lo status da comunitario. Adesso il problema è stato risolto e le ultime documentazioni sono state consegnate per concludere l’iter burocratico. Martedì, quindi, a Montevideo ritirerà il passaporto e poi salirà sul primo volo per l’Italia. L’affare, dunque, tra Pescara e Wanderers è fatto, ma con tre anni di ritardo. Proprio così, perchè Bellini è stato vicinissimo al Delfino nell’estate del 2016, ma all’epoca i costi per chiudere l’operazione erano altissimi e non se ne fece nulla. Un paio di infortuni hanno frenato la sua esplosione, ma il Pescara, dopo due anni e mezzo, è tornato alla carica e ha piazzato il colpo.  Gli addetti ai lavori sudamericani sono certi che Bellini si affermerà nel calcio italiano e il Pescara spera di bissare l’operazione Torreira, preso a parametro zero e rivenduto a poco più di 2 milioni di euro alla Sampdoria". 

Commenti

Arrivano conferme: sarà Bocchetti il prossimo d.s. del Pescara
Cacciatore colto da malore, salvato in extremis