Prima squadra

Verso Pescara-Ascoli

5 ex bianconeri nel Delfino rivelazione di B, 2 ex biancazzurri nel Picchio

21.11.2018 00:01

Sosta quasi in archivio, tra pochi giorni si torna in campo e per il  Pescara c'è la sfida all'Ascoli all'orizzionte  valida per la tredicesima giornata d'andata del campionato di Serie B.

Vediamo un po' i numeri dei biancazzurri: secondo posto in classifica con 22 punti, 6 vittorie, 4 pareggi, 2 sconfitte, 19 gol fatti e 15 subiti. In 6 match tra le mura amiche il Delfino ha conquistato ben 5 vittorie ed una sola sconfitta (per 1-0 contro il Cittadella lo scorso 27 Ottobre), con 11 reti realizzate e 6 subite. Non male.

I biancazzurri sono una sorta di copperativa del gol, con miglior marcatore Leonardo Mancuso (6 centri), seguito da Gaetano Monachello con 3, Ferdinando Del Sole, Andrew Gravillon e Andrea Cocco con 2, Luca Crecco e Josè Machin a quota 1. Sono sempre scesi in campo finora, per un totale di 1080 minuti, tre calciatori biancazzurri: Andrew Gravillon, Gaston Brugman e Ledian Memushaj (unici in B oltre al salernitano Micai).

Bepi Pillon è uno dei 5 pescaresi che sono ex di turno: ha allenato l'Ascoli in tre stagioni: nel 2001/2002 vinse il campionato di Serie C e ottenne una salvezza tranquilla l'anno seguente in Serie B. Il 22 Novembre 2009 torna sulla panchina bianconera al posto dell'esonerato Alessandro Pane e a fine stagione conquistò un'altra salvezza in Serie B chiudendo il campionato al 9° posto.

Tra i calciatori sono invece 4 gli ex bianconeri: l'attaccante Gaetano Monachello (7 reti in 23 presenze nello scorso campionato di Serie B), il centrocampista Franck Kanoutè (attualmente ai box per una frattura alla clavicola sinistra, 14 presenze con l'Ascoli nella seconda metà dello scorso campionato), Cristiano Del Grosso (30 presenze in Serie A con il Picchio nella stagione 2005/2006) e Matteo Ciofani (75 presenze con 2 reti con l'Ascoli in Serie B dal 2009 al 2012 come segnalato dai colleghi di PicenoTime). 

Tra i bianconeri, invece, gli ex sono la meteora biancazzurra Simone Andrea Ganz (5 presenze e 0 gol in sei mesi la scorsa stagione in riva all'Adriatico) e il difensore Riccardo Brosco, squalificato e dunque assente all'Adriatico, che fu tra i protagonisti della Zemanlandia biancazzurra del 2011-12.

Tra i segreti del nuovo Ascoli c'è un pescarese. Si tratta del mental coach Celestino Natale. Il quarantottenne già collaboratore della Spoltore Calcio e Amatori Basket Pescara e allenatore di svariati atleti professionisti del panorama calcistico di Serie A, B e C, ma attivo anche nella scherma e partner della Priving Italia, società di simulazione di guida per piloti professionistici con sedi a Bologna, Firenze e Lanciano Nella società marchigiana ritroverà altri illustri abruzzesi: Cetteo Di Mascio, Marco Stella e ovviamente Vincenzo Vivarini.

Commenti

VIDEO: il "Sansovini show" nell'ultima vittoria interna con l'Ascoli
Lo straordinario record dell'abruzzese Tarquini: Campione del Mondo a 56 anni!