Prima squadra

Memushaj, Pescara a vita

Triennale per il (quasi) 32enne albanese che probabilmente finirà la carriera in biancazzurro

10.07.2018 01:02

"Memu is back": così i compagni hanno festeggiato a mezzo social, Instagram soprattutto, il suo ritorno. Ledian Memushaj, il vecchio capitano biancazzurro, è tornato a Pescara dopo un solo anno di separazione. Una stagione lontano dall'Adriatico avara di soddisfazioni per lui e per il Delfino. Adesso "Memu" è tornato in una città che ormai sente sua (ha anche casa) per indossare colori ai quali sente di appartenere e dare una mano ad una squadra che vuole (ri)portare in alto il prima possibile.

A quasi 32 anni (li compirà il  7 dicembre) si è legato al club con un triennale, segno che chiuderà la carriera - o almeno con il grande calcio - in biancazzurro. Il nazionale albanese riprende dunque un rapporto nato nel 2014, quando sbarcò in epoca Baroni con i postumi di un grave infortunio al ginocchio, dopo un anno di "stop" trascorso a Benevento con 17 presenze in A. Pootrà ritoccare il suo record personale di presenze in biancazzurro, fatto di 96 partite e 18 gol (ed è stato il capitano dell'era Sebastiani, ovvero il calciatore che sotto la gestione del presidente ha giocato più gare con la fascia al braccio). Le strade di Pillon e Memushaj tornano ad incrociarsi dopo la comune esperienza a Carpi, tra i due c'è stima reciproca e sul loro rapporto può nascere qualcosa di buono per il Pescara. Memu può davvero essere la pietra angolare sulla quale edificare il nuovo Pescara. 

Commenti

Sogno Champions per l'AcquaeSapone, parla coach Perez
Dall'Atalanta in arrivo due giocatori. E...