Prima squadra

Palazzi: "Non eravamo fenomeni prima, non siamo asini ora"

Il Delfino cade a Verona

18.12.2018 09:49

A CURA DI CLAUDIO ROSA - 

È un Pescara sprecone e troppo disattento quello che naufraga totalmente nella trasferta di Verona. Una sconfitta pesante, in una sfida tra l’altro molto sentita da entrambe le tifoserie, che Palazzi ha provato ad analizzare così: “Abbiamo creato tante occasioni ad inizio incontro, ma poi abbiamo preso due gol da errori nostri. La partita a quel punto si è messa male, abbiamo provato a riaprirla ma ci siamo invece esposti ai loro contropiedi. Era una partita difficile, pressavano alto e la loro qualità è indubbia, gli errori poi fanno parte del gioco.  Nel primo tempo il mister ci ha detto che potevamo riaprire il match, ci abbiamo provato, purtroppo abbiamo trovato il gol troppo tardi. Il campionato resta molto equilibrato, non eravamo fenomeni quando le cose andavano bene e non siamo asini ora che abbiamo perso 3-1 a Verona. Il mio ruolo? Pillon mi vede davanti la difesa ma non è un problema per me, ovunque mi mette cerco di dare il massimo.”

Commenti

Mercato: gli ultimi sviluppi su Machin e Gravillon
Mancuso: "Credo comunque che il Pescara possa restare nel gruppo di testa"