B Zona

L'infanzia, la famiglia e l'ultima in Abruzzo: Pescara nel destino di Fabio Grosso

Un domani sulla panca del Delfino? Chissà....

13.04.2018 11:27

Un cordone ombelicale lungo, lunghissimo lega Fabio Grosso a Pescara, la sua città. Un domani - chissà - potrebbe anche sedersi sulla panchina biancazzurra. Ma il presente si chiama Bari ed una sfida da avversario in uello stadio Adriatico che da calciatore lo ha visto sempre avversario. Grosso, l'eore Mundial a Germania 2006, infatti non ha mai indossato la maglia del Pescara.

Quella tra Pescara e Bari sarà una gara importante per la classifica, con le due squadre impegnate alla ricerca della vittoria per raggiungere i propri obiettivi, ma sarà anche speciale per Pillon, a caccia del primo successo sulla panchina biancazzurra, e per Fabio Grosso, che in Abruzzo ha iniziato la sua carriera da calciatore e, proprio a Pescara, ha concluso la sua, indimenticabile, avventura azzurra. Ecco la curiosità segnalata da Football Data: "Fabio Grosso è particolarmente legato a Pescara, pur essendo nato a Roma: dal 1994/95 al 1997/98 ha militato nella Renato Curi, squadra con sede nella città abruzzese, inoltre il 14 novembre 2009 ha chiuso la sua carriera in Nazionale proprio all’Adriatico Cornacchia, in Italia-Olanda 0-0".

Altri motivi di interesse nel ritorno di Grosso a Pescara da avversario? Il legame col suocero Repetto (LEGGI QUI) e la presenza della famiglia in tribuna, a partire dal fratello Andrea, capitano dell'Amatori Basket Pescara (LEGGI QUI SUA INTERVISTA)

Commenti

Futuro Pillon entro 10 giorni
Pio e Amedeo arrivano a Pescara