B Zona

Verso il lunch match di Serie B: qui Cittadella

Il focus sui veneti

05.10.2017 08:31

A CURA DI CLAUDIO ROSA

Eccoci qui, è arrivato ottobre e, con lui, anche l’autunno. Mentre però la Serie A resterà ferma ‘ai box’ per la pausa Nazionale, ritardando così il debutto nel nuovo mese di una settimana, la B è già pronta a tornare in campo. Al Pescara toccherà una missione non facile, dato che dovrà ospitare all’Adriatico un Cittadella ferito nell’animo ed in cerca di rivincita.

CITTADELLA, L’OBIETTIVO È TORNARE A SORRIDERE

Non di certo una settimana facile quella passata in casa granata; la sconfitta rimediata in tra le mura amiche contro la Virtus Entella ha spezzato il morale ad un gruppo che, dopo un inizio di campionato un po’ sottotono, era riuscito a conquistare 6 punti con Cesena ed Empoli scalando la classifica. Sabato contro i liguri, il più criticato è stato l’arbitro Martinelli con le parole di Venturato che non lasciano spazio ad interpretazioni: “Credo che non ci abbiano dato due rigori clamorosi e che l’arbitro abbia commesso gravi errori anche nella gestione dei falli, specie su Schenetti. Quando ci sono i rigori devono essere dati e questo mi fa arrabbiare”. Insomma, il clima è decisamente teso come dimostra anche l’ammonizione subita dal vice presidente dei granata Giancarlo Pavin ‘per avere, al 40° del secondo tempo, contestato platealmente l’operato arbitrale; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale’.
Proprio per questo motivo la partita col Pescara può essere considerato come già uno spartiacque importante per i veneti che, in caso di mancato successo, avrebbero il rischio di veder crollare le proprie certezze maturate dopo la splendida passata stagione da neopromossa. I risultati di quest’anno dicono che il Cittadella sia più pericoloso in casa anche se in trasferta, nonostante le due sconfitte con Frosinone e Novara, ha battuto il già citato Empoli. Ovviamente, tutti i tifosi granata sperano che la seconda vittima eccellente possa essere il Pescara, Zeman permettendo.

CITTADELLA, SI CONTINUA CON IL 4312?

Come detto sabato il Cittadella cercherà in tutti i modi di espugnare l’Adriatico di Pescara, con i biancazzurri che sono il miglior attacco del campionato grazie alle 15 reti segnate finora. Riguardo gli abruzzesi ha parlato il portiere Alfonso che, nonostante la staffetta con Paleari, dovrebbe essere dell’incontro: “Mi preoccupa la loro ritrovata solidità difensiva, visto che nelle ultime due partite non hanno subìto reti. E comunque sono contento di affrontare una squadra di questo spessore dopo una sconfitta, a volte sbagliamo partite apparentemente facili, più raramente ci capita con quelle difficili”. Non ha dubbi, almeno per quanto riguarda il modulo, Venturato che opterà nuovamente per il 4312: tra i pali quindi Alfonso, mentre la difesa è ancora da costruire (Varnier e Caccin sono stati convocati rispettivamente in U20 e U21). A centrocampo, probabile riconferma del trio visto contro l’Entella (Iori-Pasa-Settembrini). Davanti pochi dubbi, con Schenettini che dovrebbe agire alle spalle della coppia Litteri-Kouame.

PER APPROFONDIRE: INTERVISTA ESCLUSIVA ALL'EX CHIARETTI, CLICCA QUI 

 

Commenti

VIDEO - Pescara - Cittadella story
Scommettiamo che... Le quote di Pescara - Cittadella