Prima squadra

Mercato: gli ultimi sviluppi su Machin e Gravillon

In uscita Cocco, destinato alla C: duello Monza-Triestina

19.12.2018 00:42

Mercato in entrata in fermento, ma qualcosa si muove anche in uscita. Non per gennaio, probabilmente, ma per giugno almeno per quanto riguarda due big, Josè Machin ed Andrew Gravillon.

Per il centrocampista, si profila un duello tra Torino e Genoa. I due club in questione sembrno infatti aver messo la freccia sulle altre squadre interessate. Circa i granata, Tuttosport conferma che Machin è in cima alla lista dei desideri. "Nel caso i granata dovessero sfoltire la rosa con la cessione di Soriano a gennaio potrebbero chiudere per questo ragazzo dalle indubbie qualità tecniche. Un investimento per il presente, ma anche per il futuro", ha riportato il quotidiano nei giorni scorsi. "Il giocatore è sotto stretta osservazione granata e Petrachi lo fa monitorare con grande attenzione. Machin al Toro, dunque, è più di una possibilità. A Mazzarri il giocatore piace". A noi di PS24, tuttavia, risulta che a gennaio il giocatore non lascerà Pescara, al massimo si potrebbero stringere accordi con decorrenza giugno. E sulla stessa nostra linea c'è Il Centro, che conferma anche l'interesse del Genoa per il centrocmapista offensivo di Pillon. "Genoa è molto attento con il ds rossoblù Mario Donatelli che sta seguendo da vicino il centrocampista guineano. La valutazione di Machìn è vicinia ai 4 milioni di euro, ma, in caso di cessione, il Pescara dovrà riconoscere alla Roma il 50 per cento della rivendita", quanto riportato dal quotidiano.

Situazione più fluida per Gravillon. L'Inter ha una priorità assoluta per riprendere il controllo di un giocatore che ha mostrato enormi margini di crescita ed un potenziale ancora inespresso che lo rendono molto appetibile per più club. Non ha una recompera in senso stretto da sfruttare, ma ottimi rapporti ed una corsia preferenziale per riavere un difensore ancora giovnissimo ceduto lo scorso gennaio mettendolo a bilancio per una cifra vicina ai 4 milioni di euro. Il Pescara conta di mettere a bilancio una plusvalenza di 3 milioni di euro dall'affare ed una quadra si troverà. Probabilmente l'affare verrà concluso già a gennaio con un prestito di 6 mesi, prorogabili di altri 12 in caso di A dei biancazzurri. 

In uscita c'è Andrea Cocco, non solo per far spazio ai nuovi arrivi ma anche perchè va ascadenza a giugno e non fa parte del progetto a medio-lungo termine del club. Ascoli, Salernitana e Cosenza in B monitorano la situazione, ma per lui il vero duello è in C tra Monza e Triestina

 

Commenti

Quando Bepi Pillon allenava Max Allegri a Padova
J-Ax in concerto il 31 dicembre a Pescara