Settore giovanile

Settore Giovanile: a Primavera sfida il Cagliari capolista. E poi...

Triplice confronto con l'Avellino per le restanti selezioni biancazzurre

01.03.2018 13:22

 A CURA DI DANIELE BERARDI

Torna l'appuntamento con le rappresentative giovanili del Delfino. Week-end fondamentale per il prosieguo della stagione, con avversari temibili ma comunque alla portata. Big match in vista per la Primavera di Massimo Epifani, al cospetto della capolista Cagliari. I rossoblu fanno da battistrada al girone B del campionato di Primavera 2 e gestiscono 6 lunghezze di vantaggio sulle inseguitrici Palermo e Ascoli. I biancazzurri, dal canto loro, vorranno riscattare il pari beffa di Frosinone, dando nuova linfa ad una classifica via via più interessante in ottica playoff. Calcio d'inizio previsto per le ore 11.00 di sabato 3 marzo, presso il centro sportivo “Poggio degli Ulivi” di Città Sant'Angelo. Sfida assolutamente da non perdere: sardi e abruzzesi promettono scintille.

Sarà l'Avellino, invece, l'avversario delle altre selezioni biancazzurre. Gli irpini daranno vita ad un triplo confronto in terra pescarese nella giornata di domenica 4 marzo. L'Under 17 di Davide Ruscitti, reduce dalla sconfitta per 2-1 contro il Frosinone, affronterà i campani per risollevarsi in classifica. Il penultimo posto e i 17 punti in cascina non possono essere considerati un bottino soddisfacente. Calcio d'inizio fissato alle ore 15.00, col centro sportivo di Poggio degli Ulivi a far da cornice a tutti e tre gli incontri. Medesimo avversario ma situazione di classifica diametralmente opposta per i ragazzi dell'U16 di mister Pesoli. Le due vittorie consecutive contro Ascoli e Napoli hanno moltiplicato le energie e domenica, alle ore 14.00, il match contro l'Avellino rappresenta un test importante per continuare la striscia positiva. Chiude il programma, anticipando cronologicamente le altre compagini, l'U15 di Felice Mancini, impegnata alle ore 15.00 sempre contro gli irpini. I giovani delfini vengono dalla preziosa vittoria di Ascoli e sono alla ricerca di continuità, praticamente sconosciuta durante tutto l'arco del campionato. Ore 12.30 l'inizio delle ostilità: Pescara e Avellino sono pronti a darsi battaglia fino alla fine.

Commenti

Francesco Moser: "I miei ricordi pescaresi al Trofeo Matteotti"
Valzania: "Serve continuità. Sui playoff dico..."